Tavolo di Confronto Permanente: Un fermo “NO” al Piano regionale per lo stoccaggio e smaltimento dell’amianto nei siti minerari di San Cataldo e Milena

Un fermo “NO” al Piano regionale per lo stoccaggio e smaltimento dell’amianto nei siti minerari di San Cataldo e Milena.

Il Tavolo di Confronto Permanente si unisce alle preoccupazioni dei cittadini e degli amministratori locali. Riteniamo inaccettabile l’idea di trasformare l’entroterra della Sicilia in una discarica di rifiuti speciali per lo stoccaggio e lo smaltimento di amianto proveniente da tutta l’Isola.

Riteniamo inappropriata la scelta che ricade sull’area di Bosco Palo già interessata da un processo relativo all’illecito smaltimento di rifiuti pericolosi e nocivi e la mancata bonifica ambientale relativa al sito minerario; scelta incomprensibile e forse legata alla schizofrenia politica che alberga nel Governo Regionale ormai allo sbando, nel quale l’Assessorato al Territorio e Ambiente determina che presso il sito di Bosco va stoccato l’amianto mentre l’Assessorato all’Energia sostiene che lo stesso sito vada bonificato con l’inserimento dell’area nel piano energetico regionale.

Come abbiamo già fatto in passato saremo in prima linea contro la realizzazione di discariche di rifiuti speciali nel territorio (Marcato Vallone).

Noi sosteniamo con forza il recupero e la valorizzazione ambientale e a tal proposito stiamo sollecitando la Deputazione Regionale di nostro riferimento al fine di scongiurare il concretizzarsi di tale discariche.

 

Le Organizzazioni Politiche

Partito Democratico San Cataldo: Martina Riggi

Liberi e Forti: Claudio Vassallo

Libertà è Partecipazione: Romeo Bonsignore

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: