Dopo Camilleri muore anche il regista del commissario Montalbano Sironi

Ancora un lutto nel mondo dell cultura. A meno di due settimane dalla morte di Andrea Camilleri, un’altra perdita per la grande famiglia del commissario Montalbano. All’età di 79 anni è morto Alberto Sironi, regista storico dei film tv basati sui romanzi del celebre scrittore siciliano.

Fu lui a scegliere Luca Zingaretti come protagonista del commissario di Vigata. Lombardo di Busto Arsizio, la vita professionale di Sironi era iniziata a Milano, dove si era formato alla scuola d’arte drammatica del Piccolo Teatro.

La notizia della morte di Sironi è stata confermata da Carlo degli Esposti che con la sua Palomar produce da sempre la serie Montalbano. Il regista aveva scoperto di recente di stare male, tanto che era stato lo stesso Zingaretti a prendere la regia nell’ultimo periodo delle riprese dei nuovi episodi di Montalbano. L’ultimo ciak il 26 luglio scorso annunciato dall’attore con un posto video molto commovente.
Sironi cominciò a collaborare con la Rai a partire dagli anni Settanta. Realizzò alcune inchieste e reportage in Italia e all’estero per poi approdare alla regia. L’esordio da regista e sceneggiatore risale al 1978 con due telefilm tratti dalla raccolta i racconti Il centodelitti. Per Rai1 diresse nel 1995 Il grande Fausto, una fiction sulla vita del ciclista Fausto Coppi.

SCOMPARSA REGISTA SIRONI L’INTERVENTO DEL SINDACO DI AGRIGENTO LILLO FIRETTO

Alberto Sironi ha raccontato la Sicilia con gli occhi di un innamorato. Ne ha esaltato la bellezza, le architetture, i paesaggi, i sapori, i profumi, e inoltre la generosita’, l’autenticita’ e le passioni di quell’umanita’ traboccante dai romanzi di Andrea Camilleri”.

Cosi’ il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, ricordando il regista de ‘Il commissario Montalbano’, scomparso all’eta’ di 78 anni. “Tra tutti i set scelti, ne amo’ uno in modo particolare: il Caos, li’ dove nacque Luigi Pirandello e dove riposano le sue ceneri – ricorda Firetto –. Era il maggio di due anni fa e in quell’occasione – ancora il sindaco di Agrigento – mi confido’ che tra le tante scene girate quella fu la piu’ sentita. Girare in quei luoghi una puntata della serie del commissario Montalbano con Luca Zingaretti fu per lui fonte di emozione indicibile. Andrea ci continuera’ a stupire. Chissa’ che cosa avra’ in mente di realizzare adesso con il regista Sironi. Li immagino insieme, impegnati in nuovi progetti, pieni di nuove idee”.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: