Svolta nelle indagini per il brutale omicidio di un 23 enne. In manette un 19 enne del posto

ALESSANDRIA DELLA ROCCA – Alle prime luci dell’alba, dopo una nottata di fitti interrogatori, i Carabinieri hanno fatto scattare un provvedimento di fermo di indiziato del delitto di “omicidio”, a carico di un 19 enne di Alessandria della Rocca (Ag).

Nella decorsa serata, infatti, lungo la via Sant’Antonio di Alessandria della Rocca, a seguito di una segnalazione telefonica, i militari dell’Arma avevano appreso che un giovane 23 enne era deceduto all’ospedale di Ribera (Ag), a causa di profonde ferite arrecategli con arma da taglio. A quel punto, sono immediatamente scattate le indagini, svolte dai militari della Stazione CC di Alessandria della Rocca e del Nucleo Operativo della Comando Compagnia di Cammarata (Ag).

Sulla scena del crimine è intervenuto personale specializzato, che ha subito eseguito un minuzioso sopralluogo. Sono state, dunque, contestualmente avviate serrate indagini dai Carabinieri, coordinate dalla Procura della Repubblica di Sciacca (Ag), sviluppate nell’arco di tutta la nottata, mediante l’ascolto di numerose persone appartenenti al circuito relazionale della vittima, attività che hanno consentito di raccogliere gravi e concordanti indizi di colpevolezza a carico di un 19 enne del luogo, Leto Pietro, fortemente sospettato, al momento, di essere l’esecutore materiale dell’omicidio. Resta ancora da chiarire il possibile movente dell’episodio criminoso.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: