Violenza sessuale su 13enne a Caltanissetta: volontario CRI resta in carcere

CALTANISSETTA – Rimane in carcere il volontario della Croce Rossa accusato di violenza sessuale su una minorenne e di detenzione di materiale pedopornografico. Il Tribunale del riesame di Caltanissetta ha infatti rigettato la richiesta di scarcerazione proposta dalla difesa, l’avvocato Raffaele Palermo.

Secondo l’accusa, il nisseno, avrebbe palpeggiato una 13enne in un campo scout dove lui era presente come volontario della Croce Rossa Italiana. Le indagini, coordinate dalla Procura di Caltanissetta, furono avviate nel settembre 2018 in seguito alla denuncia della ragazzina.

In seguito a una perquisizione domiciliare, le autorità hanno rinvenuto e sequestrato numerosi file contenenti materiale pedopornografico. Durante l’interrogatorio l’indagato si è avvalso della facoltà di non rispondere. (gds.it)

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: