Valorizzazione dei beni culturali siciliani WEBINAR giovedì 11 gennaio 2021, ore 17.00

Gli ultimi atti legislativi e amministravi della autonomia speciale siciliana in materia di beni culturali e paesaggistici hanno reso evidente in modo drammatico come lo stato di crisi dell’amministrazione regionale di tutela costituisca oggi un grave pericolo per la salvaguardia dell’importante patrimonio della Nazione conservato in Sicilia.

Si tratta in particolare dei decreti in materia di beni culturali emanati recentemente dall’assessore regionale e della nuova legge urbanistica regionale (N. 19/2020) già impugnata dal Consiglio dei Ministri perché metterebbe a rischio la tutela paesaggistica in Sicilia. Oltre a questa frenetica attività legislativa, negli ultimi mesi la Giunta regionale, dopo aver dichiarato il fallimento dell’amministrazione regionale dei beni culturali nell’espletamento dei compiti costituzionali di conservazione, studio e valorizzazione del patrimonio culturale conservato nei Musei siciliani, ha messo in moto un piano di dismissione dei beni culturali in favore dei privati, considerati come i soggetti più adeguati ad assicurarne la ‘messa a valore’.

La Corte Costituzionale ha più volte ribadito che, secondo il principio fondamentale posto dall’articolo 9 della Costituzione, la tutela dei beni culturali e del paesaggio costituisce un interesse costituzionale primario e assoluto. Il Mibact, nel parere con cui ha richiesto l’impugnativa della legge urbanistica ha inteso ribadire i limiti giuridici della “potestà legislativa” dell’ARS.

DDL sui beni culturali, nuova legge urbanis6ca siciliana n.19/2020 e la “Carta di Catania” sono l’argomento del Webinar proposto da Italia Nostra, con le associazioni Ranuccio Bianchi Bandinelli e Memoria e Futuro giovedì, 11 febbraio 2021, alle ore 17.00 al link alla piattaforma Teams https://bit.ly/3judan9.

 

 

 

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: