“Vaccini anti-Covid anche a domicilio per gli anziani”, Cgil all’incontro in Regione

Ci vogliono più punti di somministrazione dei vaccini anti-Covid in tutta l’isola. Ieri, i vertici della Cgil siciliana l’hanno spiegato nel corso di un incontro che le parti sociali hanno avuto con i responsabili dell’assessorato regionale alla sanità. “Più sanità che funziona, più vaccini, più assunzioni, questa è la sintesi delle nostre richieste”, spiegano il segretario generale Alfio Mannino e il componente della segreteria regionale Ignazio Giudice, che hanno avuto il confronto.

“390 Comuni, questa è la Sicilia, e solo 60 punti di somministrazione. Anche gli ultraottantenni si vedono costretti a spostarsi – aggiungono – siamo all’assurdo, al paradosso di tanti atti di superficialità della politica regionale e non esiste alcuna idea sulla vaccinazione a domicilio. Noi non molliamo, né la Cgil regionale né lo Spi dei pensionati. Non si può morire per colpa della sanità pubblica, questo è troppo”, concludono i sindcalisti che attendono riscontri direttamente dalla Regione.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: