Unità Siciliana – LE API: Covid 19 – Sanità nissena al collasso. Un appello alle professioni mediche

CALTANISSETTA – RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – Lo avevamo previsto e per tale ragione avevamo indicato al Presidente della Regione e all’Assessore alla Salute di provvedere e di mettere in atto l’istituzione degli ospedali specialistici Covid-19 e abbiamo indicato il Maddalena Raimondi di San Cataldo come ospedale HUB del centro Sicilia per il Coronavirus.

Il ritardo, in una situazione di tale gravità, sta portando al collasso la sanità nissena.

Siamo in forte ritardo, soprattutto perchè il ritorno della “emergenza Covid” impone una perfetta organizzazione sanitaria configurata dalla capacità di individuazione ed isolamento dei pazienti sospetti, dalla capacità di cure per i pazienti gravi e da una altrettanto meticolosa programmazione e coordinamento della medicina del territorio.

I ritardi nelle emergenze pandemiche sono fatali!

Non comprendiamo cosa aspettano ancora oggi il Presidente Musumeci e l’Assessore Razza ad individuare l’ospedale Maddalena Raimondi di San Cataldo come ospedale HUB per i malati di Coronavirus del Centro Sicilia.

Se oggi avessimo istituito a San Cataldo l’ospedale Covid, il Sant’Elia potrebbe svolgere la sua attività senza alcuna restrizione o limitazione.

 L’avere istituito al Sant’Elia un “ospedale misto” è stato un errore, una scelta impropria, imperdonabile che porterà al collasso la sanità nissena e a pagare il conto saranno soprattutto i malati cronici, i malati di Alzheimer, i leucemici, i malati respiratori cronici e i malati oncologici.

Una scelta che grava sulle famiglie dei malati conseguente alla sospensione di diversi servizi specialistici ambulatoriali che ancora oggi non hanno ripreso le attività.

Siamo stati inascoltati e oggi ci ritroviamo come al solito in ritardo e disorganizzati, nell’impossibilità di offrire ai cittadini nisseni quella assistenza e quelle cure che meritano.

Per questi motivi lanciamo con forza un accorato appello all’Ordine dei Medici Chirurghi e all’Ordine degli Infermieri, ai Sindacati di categoria nonché a tutte le Associazioni dei Medici di Famiglia, dei Medici Ospedalieri e di tutte le Professioni Sanitarie e alle Associaszioni di Volontariato che si occupano di sanità per costituire un fronte unico nei riguardi del Presidente Musumeci e dell’Assessore alla salute Razza perchè emanino le opportune disposizioni ai digenti ASP 2 di Caltanissetta per istituire in tempi emergenziali l’Ospedale Maddalena Raimondi di San Cataldo quale Ospedale HUB del Centro Sicilia – Covid 19.

Salvatore Giunta

Anna Stella

Giancarlo Palmeri

Giovanni Di Trapani

Circoli della Società Civile – Sicilia per l’Europa

Sezione territoriale nissena pazienti BPCO    

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: