Unità Siciliana LE API. Cancelleri e il tunnel: adesso basta!

Il viceministro Cancelleri, dall’alto dei suoi oramai remoti studi all’istituto tecnico per geometri, insiste sul tunnel asserendo, non si capisce in base a quale teoria, che gli dà più garanzie!

Più di una volta abbiamo contestato l’idea progetto del tunnel, ma adesso abbiamo superato il limite della decenza, non è più tollerabile che Cancelleri parli di garanzia!

Non esiste alcuno studio, alcuna pubblicazione, alcun progetto del tunnel.

In base a quali considerazioni il viceministro Cancelleri si arroga il diritto di dire che il tunnel gli dà più garanzia quando il progetto è stato già bocciato da una commissione di esperti veri già nel 1998?

Al contrario il progetto del ponte, lo ripetiamo, ha superato tutte le verifiche riguardanti il rischio sismico e geologico, la resistenza al vento, l’impatto ambientale, ed è sicuramente quello che costa meno. Oltretutto è un progetto definitivo che potrebbe, nel giro di sei mesi, essere reso esecutivo alla luce delle sopravvenute normative sulle costruzioni (NTC 2018) potendosi così addirittura dare inizio ai cantieri.

E’ ormai chiaro a tutti la volontà del viceministro Cancelleri: tirare per le lunghe (per il tunnel saranno necessari almeno altri 10 anni di studio e progetti) spendere altre decine di milioni di euro favorendo il progettista amico e con il risultato finale di non fare nulla.

D’altronde i 5 Stelle di Grillo non sono mai stati dell’idea di trasformare la Sicilia, di renderla ricca e prospera come le regioni del nord.

A loro la Sicilia serve così, povera e depressa, per poter elargire le elemosine del reddito cittadinanza e ricevere consensi e voti.

Come detto, il ponte oltre ad avere superato con successo tutte le prove e gli esami possibili, è stato verificato da primari organismi internazionali (europei e USA) e approvato dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, il massimo organo tecnico dello Stato!.

Si tratta di un’opera che segnerà l’inizio di un’era nuova per la Sicilia che potrà aprirsi al Continente e all’Europa.

Si sposterà l’asse economico a Sud e nel Mediterraneo, zona altamente strategica dove si scriverà la storia dei prossimi decenni.

Il viceministro Cancellieri la smetta una volta per tutte di usare le armi di distrazione di massa per non fare il Ponte e soprattutto la smetta di proporre opere che esperti veri e qualificati hanno già bocciato come costosa e pericolosa e, soprattutto, da siciliano non si renda strumento di perpetuazione della politica di isolamento e asservimento del meridione! Adesso basta!

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: