Un grido d’allarme da parte del direttivo del comitato di quartiere San Luca: “Il quartiere cade a pezzi, l’amministrazione intervenga”

CALTANISSETTA – RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – Un grido d’allarme da parte del direttivo del comitato di quartiere San Luca.
Non sappiamo più a quale Santo rivolgerci,sono diversi mesi che informiamo l’amministrazione comunale affinché le problematiche importanti e urgenti del quartiere San Luca vengano risolte.
Il signor Marcello Frangiamone, assessore ai lavori pubblici, igiene, verde pubblico, decoro urbano
… e chi più ne ha più ne metta , nel mese di giugno ci ha rimandati diversi appuntamenti presi, sono passati 4 mesi ,non si è più fatto vivo, siamo preoccupati, ci rivolgeremo a”CHI L’HA VISTO”.
II 22 giugno abbiamo denunciato  tramite il  quotidiano ” La Sicilia” , i giornali on line e le tv locali, un atto vandalico ai danni del giardino della legalità, dove è stata divelta la porticina della casetta con all’interno il pozzo dell’acqua, con grande rischio per i bambini che  frequentano quotidianamente il giardino. Ancora aspettiamo che l’amministrazione comunale ripari la porticina .
In data 30 luglio abbiamo presentato una istanza al comune contenente i problemi più importanti da risolvere nel quartiere San Luca,con alcuni suggerimenti per eventuali soluzioni, una copia  l’abbiamo consegnata”brevi manu”al sindaco Roberto Gambino il quale resosi  conto dei seri problemi del quartiere San Luca ci ha assicurati che avrebbe fatto intervenire l’ufficio tecnico con l’assessore al ramo , La promessa del sindaco ci ha rincuorati e ci ha fatto ben sperare.
Ma qualcosa si è inceppato, ad oggi
NON È SUCCESSO NULLA,
NULLA È STATO FATTO.
Giorno 10 ottobre, in occasione dell’ inaugurazione dell’auto emoteca della FIDAS, ho ulteriormente informato il sindaco Gambino che nel quartiere San Luca non è stato mosso un dito né dall’ufficio tecnico né dall’assessore…AI RAMI, la risposta ancora una volta è stata positiva:”SOLLECITERÒ CHI DI DOVERE PER RISOLVERE CON URGENZA LE PERICOLOSE CRITICITÀ”.
Noi siamo ancora fiduciosi sulla PAROLA del
1°CITTADINO
È naturale che gli oltre 5000 (cinquemila)abitanti del quartiere S.Luca siano arrabbiati, perché vivono in un quartiere poco vivibile.
Noi stiamo dimostrando di voler collaborare con l’amministrazione, e vogliamo continuarlo a fare,
abbiamo messo in atto quello che ha chiesto il sindaco  appena eletto , ossia ha invitato i concittadini, i comitati di quartiere, le associazioni ,a far rilevare alla nuova amministrazione le problematiche esistenti in città, essere propositivi,suggerire eventuali soluzioni.
Il comitato di quartiere San Luca ha fatto proprio questo, e vuole continuare a farlo,adesso chiede al sindaco, agli assessori, di tramutare i
loro buoni propositi , le promesse, in fatti reali, CON URGENZA, affinché questo quartiere possa essere un punto di riferimento , di aggregazione per tutte le famiglie, per tutta la città.
Nell’elenco delle problematiche da risolvere a San Luca che ho consegnato al sindaco ,ne aggiungo uno nuovo e grave,in via Tiziano altezza numero civico 37,si è creata una voragine con conseguente notevole dislivello della strada, i marciapiedi divelti,sono e a rischio le palazzine e l’incolumità delle persone, una vera”spada di Damocle”.
Le altre problematiche fatte rilevare nell’elenco consegnato al sindaco il 30 luglio sono:
1)Nell’area attigua il giardino della legalità ,giardino che necessità di una pulizia settimanale,ci sono sterpaglie alte circa due metri , la zona è infestata di zecche mettendo a rischio la salute pubblica, occorre una pulizia accurata per la grave situazione igienico -sanitaria . Nella medesima area vi è rischio di incendi  con un reale pericolo delle strutture abitative a pochi metri di distanza, con grande rischio per l’incolumità delle persone.
2) Sollecito alla società Caltaqua per il controllo della pulizia delle caditoie e della rete fognaria.
3) Fermate del pullman all’interno del quartiere, utili per persone diversamente abili e per anziani.
4) Le strade colabrodo sono abbandonate, sporche, pieni di erbacce e vistose buche, oltre a causare danni ai mezzi di trasporto, mettono a serio rischio l’incolumità degli automobilisti e dei pedoni.
5) Gran parte dei marciapiedi delle varie strade sono divelti e stracolmi di erbacce, un degrado,in Viale Stefano Candura e via Michelangelo si è costretti a scendere dai  marciapiedi perché è impossibile proseguire con i cespugli degli alberi  ad altezza uomo, un grande pericolo particolarmente per le persone anziane.
6) Area sgambettamento cani, l’abbiamo individuata a fianco il campetto polisportivo”Liborio Gattuso”, nel medesimo campetto occorre una manutenzione alle reti per poter mettere i giovani in condizioni di fare attività sportiva e poter condurre un sano stile di vita.
7) Rendere efficiente l’attuale video sorveglianza del giardino della legalità, al fine di prevenire azioni illecite , atti vandalici che si sono più volte susseguiti, (lo lo scorso anno è stata divelta la ringhiera del campetto di bocce)occorrerebbe installarla anche in via Angelo Musco perché vi è una stradina che è diventata una discarica abusiva dove vi è di tutto e di più.
8) Una pista ciclabile da Viale Stefano Candura allo stadio Tomaselli,
i bordi lungo questo viale sono ostruiti dalle erbacce, gli ospiti del centro accoglienza, gli abitanti della zona che raggiungono a piedi quartiere San Luca, gli sportivi che percorrono questa strada, rischiano di essere investiti dagli automobilisti in quanto i marciapiedi sono inesistenti. Un primo intervento urgente potrebbe essere quello di eliminare le sterpaglie ai margini della strada e potare gli arbusti, e gli eucaliptus che invadono la carreggiata destra verso il rifornimento Agip,oltre a limitare la visibilità è un pericolo per gli automobilisti che invadono la corsia opposta.
9) La bitumazione tra via Michelangelo con via Piersanti Mattarella, attualmente una vera trazzera.
10) La dislocazione di una delegazione comunale,il sito idoneo potrebbe essere l’ufficio all’interno del mercato ortofrutticolo di via Bloi.
11) Una mini rotatoria in via Rochester tra la piscina comunale e via delle Calcare in modo da rendere il traffico più fluido nelle ore di punta accorciando di gran lunga i tempi di percorrenza della zona sud alla zona nord della città e riducendo notevolmente l’inquinamento.
12) Il giardino San Luca da qualche anno e meta ti tante famiglie che vengono con i bambini da altri quartieri della città, questo ci riempie di orgoglio, ma vi ha un grosso problema, il pavimento è composto da pietrisco ed è un pericolo per i bambini in quanto una minima caduta crea loro escoriazioni e  ferite, per questo motivo purtroppo comincia ad essere sempre meno frequentato, per evitare che diventi una cattedrale nel deserto proponiamo fare una trasformazione, pavimentare la parte centrale del giardino con mattoni autobloccanti, in alternativa
una soluzione più economica che da ottimi risultati sarebbe “la stesura di sabbia bianca miscelata a cemento a secco con successiva stesura e rullatura”, (come  l’attuale percorso vita perimetrale del giardino).
Signor sindaco per velocizzare la risoluzione di alcune criticità,  proponiamo quanto segue: per sistemare il parco giochi si può attingere all’opportunità che mette a disposizione la regione Siciliana con un finanziamento massimo di €50000 (cinquantamila)e dove il comune compartecipa con proprie risorse finanziarie nella misura del 10% del costo complessivo del progetto.
Nel mese di luglio l’attuale amministrazione comunale ha approvato la convenzione con l’ESA per la rimozione delle sterpaglie in tre quartieri, Ballate ,San Luca e Pian del Lago, perché non da disposizioni in modo che nell’arco di qualche
settimana questi quartieri diventino decenti?
Un’ultima cosa, settimana scorsa sulle pagine di un quotidiano abbiamo letto, con enorme piacere, una bella frase del nostro sindaco,”PROMESSA MANTENUTA”, relativamente al mercatino settimanale via Ferdinando 1°.
Noi  tifiamo per Lei, aspettiamo leggere la stessa frase per il quartiere San Luca,”PROMESSA MANTENUTA”.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: