Un giro in sei scuole per augurare buon anno scolastico. Il sindaco Gambino: “Qui si respira una bella aria”

CALTANISSETTA – “E’ stato emozionante avere il privilegio di visitare tutti gli istituti comprensivi e i circoli didattici nel primo giorno di scuola dei nostri ragazzi. Facciamo tesoro delle loro osservazioni frutto di uno sguardo sincero sulla nostra società. Come amministrazione abbiamo constatato da vicino ciò che già conosciamo: la professionalità e la dedizione con cui lavorano docenti, dirigenti e personale scolastico”. Lo afferma il sindaco di Caltanissetta, Roberto Gambino, che giovedì mattina ha portato il saluto in occasione dell’inizio delle lezioni dell’anno scolastico 2019/2020 visitando un plesso per ogni istituto comprensivo. Insieme al sindaco c’erano l’assessore alla Scuola, Marcella Natale e il dirigente Giuseppe Intilla. Prima tappa alla scuola media Rosso di San Secondo che rientra nell’istituto comprensivo Lombardo Radice. Insieme alla dirigente Bernardina Ginevra il sindaco e l’assessore hanno incontrato studenti e famiglie in occasione dell’accoglienza delle prime classi. Un grande striscione con il messaggio di benvenuto ai nuovi iscritti ha dato il via alla cerimonia. Alla scuola elementare Gianni Rodari di via Ferdinando I dell’istituto comprensivo Don Milani, con la dirigente Maria Luigia Perricone il sindaco ha incontrato i ragazzi in aula magna. Tra i temi affrontati quello dell’educazione ambientale e la raccolta differenziata che la Preside ha inserito tra i progetti della scuola. “La vostra sensibilità su questi temi è il miglior stimolo per convincere anche gli adulti”, ha detto il sindaco. Terza tappa in centro storico alla scuola Santa Lucia dell’istituto comprensivo Vittorio Veneto. Il dirigente Mario Cassetti con i collaboratori ha accompagnato nelle classi il sindaco per un confronto diretto con i ragazzi. Quarta tappa al circolo didattico Leonardo Sciascia dove la dirigente Giusy Mazzarino ha preparato insieme ai docenti l’accoglienza. Due ali di alunne e alunni della primaria hanno formato un corridoio per dare il benvenuto agli amministratori comunali sventolando le bandiere dell’Europa, dell’Italia e di altri Paesi. Con uno sketch alcuni di loro hanno dato il saluto di benvenuto formulando in modo lieve ma efficace la richiesta di riacquistare i tamburelli che qualcuno ha rubato dopo un’esibizione. “Saranno ricomprati dal Comune e sarà anche un’occasione per rivederci” ha assicurato il sindaco Gambino. La delegazione si è quindi spostata in via Leone XIII sede della scuola Michele Abbate dell’istituto comprensivo Martin Luther King. La dirigente, Rosa Cartella, insieme al corpo docente e alle insegnanti di musica ha predisposto l’orchestra e il coro della scuola che hanno suonato l’inno nazionale. Ultima tappa alla scuola elementare Santa Petronilla dell’istituto comprensivo Antonino Caponnetto. Dopo aver incontrato docenti e personale amministrativo, il sindaco e l’assessore sono stati accompagnati dal dirigente Maurizio Lomonaco nelle classi, anche qui per parlare con i ragazzi. “I vostri occhi vedono la realtà con uno sguardo non contaminato. Si dice sempre che siete il futuro e sicuramente questo è vero, ma siete anche cittadini dell’oggi – ha detto il sindaco – e per questo le vostre osservazioni sono per noi preziose”. “Abbiamo visitato scuole gestite con cura – ha commentato l’assessore alla Scuola, Marcella Natale -. Luoghi belli, colorati e pienamente vissuti. Caltanissetta può vantare un’ottima qualità delle proprie scuole. La giornata di oggi ci deve far riflettere sull’importante lavoro che qui viene svolto e su come programmare i servizi di cui gli istituti necessitano”.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: