Tre rapine in pochi giorni a Gela, una donna, un locale e la Rsa: colpiscono con una pistola

GELA –  Una donna minacciata con una pistola in via Butera, un’irruzione in un locale di via Cicerone e una rapina ai danni di un operatore della Rsa Caposoprano, addetto al turno di notte. Gli investigatori sono impegnati nelle indagini per cercare di capire se dietro a queste azioni, pare tutte a mano armata, possano esserci gli stessi autori. Almeno due, che si sposterebbero in sella ad uno scooter. Il dipendente della Rsa è stato preso di mira all’inizio della scorsa settimana, subito dopo sono arrivate le azioni in via Butera e via Cicerone. Chi ha agito non è comunque penetrato nella struttura sanitaria. Le modalità sembrano analoghe e anche l’uso dell’arma, che preoccupa gli investigatori. Carabinieri e poliziotti stanno indagando e fino ad ora, nonostante l’arma a disposizione di chi colpisce, non si sono fortunatamente riscontrate conseguenze sulle vittime. In via Butera, la donna minacciata è riuscita a mettere in fuga il rapinatore, che apparentemente pare fosse solitario. Stesso copione nel locale di via Cicerone. (FOTO ARCHIVIO)

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: