Test genomici gratuiti per il tumore della mammella

GELA – Partiranno nel giro di pochi giorni i test genomici gratuiti per il tumore della mammella alla Breast Unit provinciale, che ha sede presso il nosocomio “Vittorio Emanuele” di Gela.

Si tratta di una notizia che potrebbe portare ad una sensibile riduzione delle terapie chemioterapiche su pazienti operate di carcinoma della mammella.

Ogni anno infatti nel nostro Paese circa 8.000 donne con carcinoma mammario vengono sottoposte inutilmente alla chemioterapia, che in certi casi può essere evitata grazie ai test genomici, i quali però hanno costi troppo elevati se sono ad esclusivo carico delle pazienti.

“Dopo l’intervento chirurgico – spiega Milena Sanfilippo, responsabile dell’Unità operativa semplice dipartimentale di oncologia senologica presso la Breast Unit  dell’Asp provinciale nissena – molte pazienti, in relazione al tipo di tumore su cui si è intervenuti,  potrebbero non sottoporsi a chemioterapia ricorrendo ai test genomici, che analizzando alcuni gruppi di geni e le loro interazioni , che variano da soggetto a soggetto, consentono di darci informazioni attendibili sulla necessità o meno di procedere con la chemio”.

“Vorrei chiarire – aggiunge la Sanfilippo – che ci si riferisce solo alla chemioterapia e non alla radioterapia, a cui si ricorre quando si ha il rischio di recidive locali”.

“Nei Centri di senologia del Nord Italia dove i test genomici gratuiti vengono eseguiti da tempo – conclude Luciano Fiorella, referente provinciale della Breast Unit – vi è stata una riduzione del 40% delle terapie chemioterapiche. La Regione Sicilia, dopo aver recepito il Decreto ministeriale, pubblicato in Gazzetta ufficiale il 7 luglio 2021, e censito le Breast Unit  presenti nell’isola, ha stanziato per i test genomici 1.400.000 mila euro. Somma che consentirà a molte donne siciliane non solo di non sottoporsi alla chemio ma anche di elevare sensibilmente la loro qualità di vita”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.