Sorpresi in casa con poco meno di 300 gr di hashish già suddivisi in dosi. Arrestati in flagranza dai Carabinieri

Carabinieri

I Carabinieri del Reparto Territoriale di Gela, nell’ambito di mirati servizi di prevenzione e contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, nella mattinata del 13 Gennaio 2021, hanno arrestato due fratelli P. A. cl.1992 e P. E. cl.1983, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo hashish.
I militari, nel corso di una perquisizione domiciliare, li hanno sorpresi con circa 300 gr. di hashish, già confezionati in dosi pronte per essere immesse nel mercato gelese. I due giovani sono stati trovati anche in possesso di un bilancino di precisione, degli arnesi per suddividere i “panetti” di sostanza nonché di un’ingente somma di denaro contante in banconote di piccolo taglio, sequestrata perché ritenuta provento dell’attività illecita.
Una volta spacciato al dettaglio, lo stupefacente avrebbe fruttato loro circa 2.500 euro.
Su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Gela, il più piccolo dei due, già agli arresti domiciliari per altra causa, è stato tradotto presso il carcere di Gela-Balate, mentre per l’altro sono scattati gli arresti domiciliari. Sabato 16 u.s., il G.I.P. del locale Tribunale ha convalidato entrambi gli arresti.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: