Sit in a Palermo sul futuro delle ex Province siciliana, la Cisl Fp di Agrigento, Caltanissetta ed Enna presente in forze alla manifestazione

Una folta delegazione di lavoratori del Libero consorzio di Caltanissetta ha partecipato questa mattina, sotto le bandiere della Cisl Fp, alla manifestazione di protesta convocata a Palermo per denunciare lo stato di “abbandono” in cui a distanza di anni si trovano gli enti di area vasta, “vittime” di una riforma mai avviata in modo concreto e di scelte politiche e amministrative che hanno privato gli stessi di capacità di garantire servizi ai cittadini. Un sit in di piazza che si è tenuto mentre nel Palazzo del Governo regionale il presidente Musumeci incontrava i parlamentari nazionali siciliani e i segretari generali dei sindacati.
Presente, insieme ad una sessantina di lavoratori arrivati nel capoluogo siciliano in auto, treno e bus, la segretaria territoriale di Caltanissetta della Cisl Fp di Agrigento, Caltanissetta ed Enna Assunta Tolentino.
“Per quanto quella di Caltanissetta sia un’amministrazione virtuosa e non vi siano ad oggi difficoltà specifiche – ha spiegato – abbiamo partecipato in modo convinto e numeroso all’iniziativa di questa mattina a Palermo per sostenere i colleghi meno ‘fortunati’ e quelle collettività che oggi si trovano private di servizi essenziali a causa di scelte politiche e programmatiche assolutamente miopi. L’auspicio del sindacato è che la Politica regionale, come pare, voglia dare risposte in tempi certi a queste problematiche, dando nuova serenità ai lavoratori e risposte a territori che non possono più permettersi di aspettare”.
Al termine dell’incontro svoltosi con il Governo regionale è emersa la volontà di garantire le somme già stanziate in Finanziaria e soprattutto l’impegno ad intervenire in tempi celeri per evitare che la mancata riforma degli enti porti al disastro gli stessi.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: