Sicilia. Arancio: Rimodulazione somme ‘Patto per il sud’ lascia fuori aree di crisi, governo riveda provvedimenti

“La rimodulazione delle risorse del Patto per il Sud che  sottrae 48 milioni d euro alle aree di  crisi complessa di Gela e Termini imerese  è ingiustificabile.  Ancora una volta a fare le spese di politiche  insensate sono i territori maggiormente soggetti alla recessione economica ed alla perdita occupazionale”. Così Giuseppe Arancio commenta  la decisione del governo regionale di indirizzare le risorse del Fsc 2014/20 – Patto per il Sud, inizialmente previste per Termini Imerese e Gela, su altri territori dell’Isola.
“Non è chiaro come mai il governo regionale abbia scelto di non ascoltare le amministrazioni locali, all’indomani della revoca dei finanziamenti, rimodulando le somme a favore di altri  progetti di sviluppo del territorio – aggiunge il parlamentare PD –  e abbia invece optato per il dirottamento delle somme a favore di altre aree dell’isola. Di certo c’è che ha pagare le conseguenze saranno ancora una volta territori  per i quali sarebbe indispensabile una politica di rilancio basata sul sostegno finanziario agli investimenti per il rafforzamento e la riqualificazione del settore produttivo ed il rilancio dell’occupazione. Il presidente della Regione – conclude – riveda i provvedimenti attuando una politica equa di sostegno alle aree più depresse della nostra Regione”.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: