Servizi di controllo del territorio: quattro arresti dai carabinieri

Intensificati i servizi di controllo del territorio dai Carabinieri di Caltanissetta nel corso del fine settimana. In particolare, nel corso del week end appena trascorso, sono state numerose le pattuglie impiegate nel controllo del territorio, che hanno controllato 127 automezzi e identificato 203 persone.

In tale ambito a Caltanissetta militari del Nucleo Investigativo hanno tratto in arresto N.O., nigeriano di 28 anni, senza fissa dimora, irregolare sul territorio nazionale. Il giovane, controllato mentre percorreva a piedi questa via Napoleone Colajanni, essendo sprovvisto di documenti veniva sottoposto a rilievi dattiloscopici, risultando destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. di Busto Arsizio (VA) il 29.03.2019 per il reato spaccio di sostanza stupefacente in concorso, commesso a Gallarate (VA) nel corso del 2018. In particolare il nigeriano, latitante da un anno e mezzo, faceva parte di una banda di 13 connazionali di età compresa tra i 21 e i 32 anni che, di fronte alla stazione ferroviaria di Gallarate, aveva monopolizzato lo spaccio di marijuana con uno smercio al dettaglio continuativo. Nell’indagine lombarda per ogni singolo pusher vennero addebitate almeno 60 cessioni di droga.

I militari della Sezione Radiomobile di Caltanissetta hanno tratto in arresto A.F., 37enne nisseno, in esecuzione di OCC in carcere emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Caltanissetta. Il provvedimento coercitivo è originato da attività investigativa sviluppata dalla Compagnia di Caltanissetta, dalla quale emergevano concreti e gravi elementi di reità inerenti una serie di furti aggravati, consumati tra il 12 ed il 15 luglio c.a. nella Contrada Cammarella del capoluogo. La misura ha previsto anche la sospensione dell’erogazione del reddito di cittadinanza percepito dall’arrestato.

A Santa Caterina Villarmosa (CL), militari del NORM di Caltanissetta hanno arrestato in flagranza del reato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali un 47enne attualmente sottoposto all’obbligo di dimora in quel comune. L’arresto è stato effettuato a seguito della richiesta di intervento per lite in famiglia da parte della convivente, che veniva aggredita dall’uomo e riportava lesioni giudicate guaribili in giorni 20 dai sanitari del pronto soccorso del Sant’Elia.

I militari della Tenenza di San Cataldo hanno arrestato F.T., 37enne nisseno, già sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora per reati afferenti gli stupefacenti, in ottemperanza all’ordinanza di aggravamento di misura cautelare emessa dal Tribunale di Caltanissetta. Il provvedimento veniva emesso a seguito delle ripetute violazioni in materia di stupefacenti, con particolare riferimento all’arresto del soggetto avvenuto lo scorso 10 agosto in via due fontane, quando venne sorpreso con un sacco in cellophane contenente nr. 6 piante di marijuana.

Solo quest’ultimo soggetto è stato sottoposto agli arresti domiciliari, mentre gli altri tre arrestati sono stati ristretti presso la casa circondariale di Caltanissetta, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: