Sciacca. Tragedia al carnevale, bimbo di 4 anni cade dal carro e muore

Un bambino di 4 anni e’ morto ieri sera cadendo da uno dei carri allegorici che sfilavano per le vie di Sciacca (Ag) uno dei comuni siciliani dove questa ricorrenza e’ piu’ sentita. La manifestazione e’ stata annullata. Secondo una prima ricostruzione il bimbo e’ stato messo sul carro che era fermo ma appena il trattorista si e’ messo in movimento il bambino e’ caduto per terra sbattendo la testa. E’ stato subito portato in ospedale ma non c’e’ stato nulla da fare.  Il bambino era stato messo sul carro “Volere volare”, dell’associazione “E ora li femmi tu”, mentre era fermo, dal padre che voleva scattargli qualche foto. Appena il carro trainato da un trattore si e’ messo in movimento il bimbo ha perso l’equilibrio cadendo a terra e sbattendo la testa. Il bambino e’ stato portato nell’ospedale Giovanni Paolo II di Sciacca dove sono andati anche i familiari, straziati, e il sindaco Francesca Valenti. Il carnevale a Sciacca si era aperto giovedi ma i carri hanno cominciato a sfilare ieri sera. La polizia indaga e la procura di Sciacca ha aperto un’inchiesta.

Il magistrato Roberta Griffo è arrivato sul luogo dell’incidente la cui dinamica esatta è ancora da ricostruire. Al momento diverse le versioni riportate da agenzie di stampa e siti di informazione. Si stanno eseguendo delle verifiche sul luogo della tragedia.

Rabbia e commozione su Facebook per la tragica morte di un bimbo di 4 anni al Carnevale di Sciacca.

Tanti i commenti sui social. Scrive Vito Rizzo: “Non ci sono parole e inaccettabile ciò che é successo ci vuole più sicurezza, condoglianze alla famiglia R. I. P. piccolo Angioletto”.  E Nuccia Graffeo: “Una tragedia, dolore per tutta la comunità, sono incredula, ho una stretta al cuore è questo piccolo Angelo R.I.P.”. Così Enzo Chiarello: “Le tristi conseguenze di una manifestazione dallo spirito sfrenato senza regole e zero sicurezza, è vero è una disgrazia ma eventi del genere vanno valutati sotto i minimi aspetti… Io la toglierei definitivamentepovero innocente e povera famiglia, un dolore troppo forte”. E Benny Guarino: Come genitori, come cittadini, come tutti gli esseri umani, il bambino è anche un nostro figlio, , un figlio della comunità. Siamo vicini a tutta la famiglia del bambino in questione. Sciacca si stringe al cordoglio di tutti voi cari. Rip angioletto”.

Scrive Enza Rita Maccotta: “Mi dispiace tantissimo per quello che è successo…ma chi ha organizzato doveva prevedere purtroppo che poteva succedere questa disgrazia …lo dico per esperienza…anch’io tre anni fa insieme ad un’associazione abbiamo organizzato il carnevale nella mia città e durante la sfilata abbiamo sistemato il personale della sicurezza proprio vicino le ruote dei trattori ed io personalmente durante tutto il tragitto non ho mai mollato lo sguardo…perché pensavo che in modo accidentale …durante la confusione qualche bimbo si sarebbe potuto staccare dalle braccia della mamma per finire sotto quelle terribili ruote giganti…sono stata in ansia per tutto il tragitto finché non si sono fermati”. Così Vincenzo Caracappa: “Il carnevale va annullato indubbiamente per due motivi: innanzitutto per rispetto ma soprattutto perché non è un carnevale sicuro”. E Patrick Virdone: “Ma perchè non si adottano misure di sicurezza più restrittive? Quando passa un carro stare sempre alla larga e non fare avvicinare o salire nessuno. Mi dispiace tantissimo condoglianze alla famiglia. r.i.p. piccolo angelo”.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: