San Cataldo: Il “Tavolo di Confronto Permanente” incontra la Commissione Straordinaria

In data 26 novembre abbiamo partecipato alla riunione, convocata dalla Commissione Straordinaria del Comune di San Cataldo, avente come oggetto “Disamina situazione del Comune di San Cataldo”.

La discussione si è incentrata prevalentemente sul contributo erogato dallo Stato a favore dei comuni che si trovano in dissesto finanziario e che sono anche sciolti per infiltrazioni mafiosa. Al comune di San Cataldo sono stati erogati poco più di 1.700.000,00, cifra che, se pur considerevole, risulta assolutamente insufficiente a risolvere la gravissima situazione debitoria dell’ente.

I Commissari hanno rappresentato le loro priorità in relazione all’uso della somma assegnata, chiedendo successivamente ai gruppi intervenuti di avanzare “eventuali” suggerimenti o proposte. Le priorità indicate sono nell’ordine: il pagamento delle discariche; la riduzione del disavanzo; il ripristino dell’orologio della Chiesa del Rosario e di quello della Torre Civica “(U Rolò) ed, infine, interventi di manutenzione stradale, della Villa Comunale e verde pubblico in genere.

Quale Tavolo di Confronto Permanente, dopo aver manifestato l’apprezzamento per l’esigenza avvertita dai Commissari di coinvolgimento delle forze politiche (#meglitardichemai), abbiamo dovuto evidenziare come alla riunione non risultassero invitate molte delle componenti civiche e politiche operanti nella nostra città. Abbiamo pertanto esortando la Commissione ad un più ampio coinvolgimento nell’immediato futuro, invitandola a non limitarlo (come da loro asserito) alle sole organizzazioni che, dalla data del loro insediamento ad oggi, si sono rese attive, avanzando istanze, richieste o proposte, (indice che esistono organizzazioni politiche impegnate a prescindere dalle scadenze elettorali).

Con il nostro intervento abbiamo innanzitutto evidenziato, come nell’ambito della destinazione proposta dalla Commissione, nulla risulti previsto in ordine ai “servizi alla persona” e, a tal proposito, abbiamo sostenuto la necessità di riattivare in tempi brevi la “mensa dei poveri”; ciò vista l’importanza che da sempre essa riveste per l’intera comunità, non solo perché rappresenta un concreto aiuto per i soggetti che versano nelle situazioni di maggiore difficoltà, ma anche poiché da sempre ha rappresentato un momento altamente qualificate per l’itera politica cittadina.

Abbiamo altresì condiviso e supportato proposta avanzata da “Cittadinanza Attiva”, diretta a destinare parte delle risorse alla realizzazione di un “bando di Democrazia Partecipata”, suggerendo il coinvolgimento delle diverse realtà giovanili attive sul nostro territorio.

Abbiamo, inoltre, preteso l’istituzione di un fondo da destinare alla realizzazione della “Settima Santa” e ciò nella consapevolezza delle possibili difficoltà a reperire le necessarie risorse che prossimi anni potrebbero riscontrarsi. Abbiamo infatti evidenziato come i riti pasquali siano vissuti dalla comunità con estrema partecipazione e che pertanto sia fondamentale assicurarne, con l’istituzione di un apposito fondo (fondo tradizioni). Sul tema abbiamo anche invitato la Commissione a coinvolgere il comitato organizzativo della Settimana Santa.

Abbiamo, altresì, colto l’occasione per ribadire tutte quelle proposte e segnalazioni, che, nel corso di questi mesi abbiamo inoltrato, trai quali ricordiamo: i rimborsi TARI, in relazione ai quali abbiamo anche richiesto una proroga al 31 dicembre dei termini per la presentazione delle relative istanze. Abbiamo anche richiesto delucidazioni circa attuazione delle altre misure di ristoro previste a favore delle attività commerciali e per i nuclei familiari colpiti dalle restrizioni dettate dal contenimento del Covid 19.

In ordine alla raccolta dei rifiuti, facendo seguito alle sollecitazioni pervenuteci da gruppi politici non invitati alla riunione (malgrado anch’essi in passato promotori di istanze), abbiamo ribadito la necessità della piena applicazione degli obblighi contrattuali assunti dal gestore del servizio.

Abbiamo chiesto rassicurazioni circa l’impiego dei fondi destinati alle “infrastrutture sociali” individuati con il DPCM del 17 luglio 2020, ammontanti a complessivi 200mila euro, di cui 50mila € da utilizzare nell’immediato, pena l’obbligo della loro restituzione e per i quali avevamo proposto di destinarli alla riparazione dell’impianto elettrico del Cineteatro Marconi e all’attivazione di interventi atti a mettere in sicurezza le nostre scuole. In tal senso ci sono state fornite dai Commissari rassicurazioni circa il rispetto della stringente tempistica.

Ci siamo, pure, fatti portavoce della richiesta di chiarimenti pervenuta da diversi concittadini proprietari di terreni nei pressi di Borgata Palo, nonché d diversi cittadini di Mussomeli, circa l’iter relativo ai lavori di messa in sicurezza della strada comunale San Cataldo – Mussomeli, previsto con l’intervento straordinario (già finanziato per poco più d 45.000 €), di cui alla nota 7352 del 30 gennaio 2019 della Protezione Civile Regione Siciliana. La Commissione a tal proposito, non potendo fornire delucidazioni immediate, si impegnata ad approfondire la tematica.

In ultimo, e nostro malgrado, non siamo riusciti a dissuadere la Commissione circa l’istituzione delle strisce blu lungo le vie della città; ciò si tradurrà nell’ennesimo “balzello” sulla testa dei sancataldesi per un importo di oltre 400mila euro in due anni (180mila nelle casse del comune + circa 100mila euro annui per 4 dipendenti + investimenti + profitto per l’azienda). Abbiamo comunque fatto presente che, qualora fossimo chiamati ad amministrare la città, non esiteremmo, come primo atto di governo e non potendo procedere alla risoluzione del contratto (stante le penalità previste) ad applicare l’art. 1 del capitolato speciale della gestione, che consente di rivedere orari, numero stalli (ospedale e centro storico) e l’estensione del parcheggio libero e gratuito per tutte le persone invalide su tutti gli stalli blu.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: