Salva imprese. Il sindaco Gambino: “Insieme alla deputazione in contatto continuo con il comitato dei creditori”

Dopo l’approvazione del “salva imprese”, emendamento alla legge di conversione del decreto Crescita in discussione alla Camera, il sindaco di Caltanissetta, Roberto Gambino, sottolinea di essere in costante contatto con il comitato dei creditori di Cmc per le opere pubbliche in Sicilia, soprattutto con le tante imprese del territorio nisseno impegnate nei lavori per il raddoppio della Ss640.

“Insieme alla deputazione nazionale e regionale del Movimento 5 Stelle seguiamo da vicino la vicenda. In particolare la deputata Azzurra Cancelleri, alla Camera ha partecipato a lunghe trattative politiche per portare a casa questo risultato. L’emendamento approvato – spiega Gambino – è stato perfezionato rispetto a possibili criticità di natura civilistica. Individua fonti di finanziamento certe e istituisce il Fondo salva imprese con una dotazione iniziale di 45,5 milioni di euro di cui 12 milioni per l’anno in corso e 33,5 milioni per il 2020. Le modifiche tecniche intervenute non cambiano la natura e l’efficacia del provvedimento: entro un mese dall’approvazione della legge dovranno essere emanate le modalità operative di funzionamento del Fondo, in modo da erogare le prime somme alle imprese che rischiano il collasso a causa di ingenti crediti maturati per la realizzazione di un’opera pubblica”.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: