Pro Loco Caltanissetta: “La promozione di un territorio, oggi, non può assolutamente prescindere dalla sua presenza sui social e sui media in generale”

CALTANISSETTA – Non essere menzionati equivale a non esistere ed è per questo che cinque anni fa abbiamo scelto dei sistemi di comunicazione che facessero parlare in modo nuovo del centro Sicilia ed in particolare del territorio nisseno, per la verità poco conosciuto.
Una scommessa a cui pochi credevano, tenuto conto che il normale sentire dei nisseni è purtroppo quello che il nostro territorio abbia poco da offrire. È iniziata così un’avventura che ci ha portato ad avere risultati positivi a cui certamente abbiamo concorso in modo sostanziale. Intendiamo fare uno consuntivo della nostra attività  affinché se ne abbia piena conoscenza, non per rincorrere riconoscimenti e lontani da ogni spirito polemico o di autoreferenzialità ma nella speranza che
si abbia la consapevolezza che un impegno serio e di squadra possa servire al nostro territorio e a coloro che vogliono seguire
il nostro esempio o unirsi a noi.
L’idea vincente di promuovere Caltanissetta risale a Expo Milano 2015 quando l’amministrazione comunale decise di esporre la vara dell’Ultima Cena per far conoscere la Settimana Santa nissena, affidando alla Pro Loco la pubblicizzazione dell’evento.
Partì da lì un modo di lavorare che divenne in breve tempo coinvolgente grazie al progetto “Taste, Selfie&Win Sicily”, che metteva in palio soggiorni gratuiti a Caltanissetta e che vide, nell’ultima settimana dell’esposizione, centinaia di migliaia di persone ammirare l’opera del Biangardi e decidere di partecipare all’evento-concorso scattando un selfie proprio davanti agli spazi che ospitavano la “vara”. I vincitori del concorso vennero ospitati a Caltanissetta e accompagnati da noi. Ebbero modo di apprezzare paesaggi, opere d’arte, tradizioni ed eccellenze gastronomiche. L’effetto fu sorprendente perché gli stessi divennero ambasciatori e testimonial del nostro territorio. Ci piace ricordare tra i vincitori del concorso anche due giovani di Hong Kong, entusiasti dell’esperienza in terra nissena. Sulla scia del successo ottenuto creammo la pagina Facebook di “Taste&Win” che è diventata lo strumento per svolgere l’attività di promozione del territorio che si è estrinsecata nel valorizzare la Settimana Santa nissena e mette in risalto il valore paesaggistico e culturale del centro Sicilia. Questa esperienza si è tradotta in risultati tangibili: interni con la crescita esponenziale delle strutture ricettive che si sono quintuplicate nel giro di pochi anni, esterni con il premio Innovazione SMAU ottenuto da “Taste&Win” a Napoli nel 2016, quale: “modello innovativo di comunicazione turistica”. Sulla scia del successo di partecipazione abbiamo continuato nella nostra opera di promozione del territorio con altri eventi realizzati a Fico Bologna, il parco dedicato al cibo più grande del mondo, e con ”Adesso resto a casa… dopo andrò in Sicilia”, lanciato durante le settimane del lockdown e che in poche ore ha registrato migliaia e migliaia di partecipanti, complice anche l’attenzione ottenuta dalle principali testate giornalistiche e televisive nazionali interessate a questo nuovo modo di fare promozione turistica, solo per citarne alcuni: Sky, TG3, Ansa, Corriere della Sera, Dove Viaggi, Vanity Fair. Tutto ciò è stato possibile grazie alla sinergia tra l’associazione Pro Loco Caltanissetta, Uno@uno e le strutture ricettive che hanno aderito all’iniziativa mettendo a disposizione dei vincitori i soggiorni gratuiti.
A fronte del successo ottenuto dobbiamo altresì constatare la totale disattenzione e la conseguente mancata collaborazione da parte di molti enti pubblici preposti a valorizzare il territorio. Da sempre noi abbiamo creduto che Caltanissetta e il suo territorio meritino di essere conosciuti, del resto l’avere rilevato dalle pagine del quotidiano “IlSole24ore” che essa, malgrado figuri all’ultima posizione per qualità di vita, per permanenza turistica risulti prima in Sicilia e ventisettesima nella graduatoria nazionale non fa altro che confermare chiaramente come Caltanissetta possa essere un polo turistico attrattivo sia per il territorio sia per chi vuole visitare la Sicilia sfruttando la sua centralità. Per questo continueremo il nostro lavoro nella speranza che sempre più attori vogliano far parte di questo percorso che
ovviamente, si auspica, possa diventare obiettivo anche delle amministrazioni comunali che dovrebbero svolgere questo compito per dovere istituzionale.

Il Presidente
Giuseppe D’Antona

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: