Pesante battuta d’arresto in casa Pro Nissa

Prima sconfitta casalinga, la seconda in stagione, per la Pro Nissa che cade sotto i colpi di un Bovalino determinato e cinico che rimonta lo svantaggio e porta a casa meritatamente l’intera posta in palio. Avvio positivo che fa ben sperare dei nisseni che in 10 minuti di gioco sono già avanti nel punteggio per 3 a 0; Le reti al 4’ di Torres, staffilata di sinistro palla che sbatte sul palo interno ed entra in rete. Al 7’arriva il raddoppio con Rafinha che supera l’avversario si accentra e fa partire una bordata che non da scampo al portiere; I calabresi si sbilanciano con il portiere di movimento rischiando il tutto per tutto. Arriva al 9’ la rete del 3 a 0 con Allyson, tocco morbido da centrocampo a porta sguarnita palla nel sacco. Quando tutto sembrava andare per il verso giusto, la mossa del portiere di movimento dei calabresi mette a tappeto i nisseni; Un blackout inspiegabile  che mette nelle condizioni gli ospiti di accorciare le distanze e di prendere sempre più coraggio. Certo anche la fortuna ci ha girato le spalle, Allyson sul 3 a 0 colpisce la traversa che poteva virtualmente chiudere la gara. Arriva il gol degli amaranto sugli sviluppi di un calcio di punizione non irresistibile che sorprende il nostro Avanzato. Mister Venanzi tenta il tutto per tutto, non avendo una reale rotazione,viste le tante assenze, prova così la tattica del portiere di movimento; Mossa quanto mai azzeccata, arrivano ben tre reti che portano gli ospiti avanti nel punteggio per 4 a 3 sino alla fine del primo tempo.  Nella ripresa i nisseni si spingono in avanti, La Rosa per ben due volte manca l’appuntamento con il gol sotto porta. Al 7’arriva il sospirato pari, sempre con La Rosa che stavolta non sbaglia. Neppure il tempo di festeggiare che arriva il vantaggio amaranto con il portiere di movimento, lasciato per l’ennesima volta libero di muoversi e di calciare indisturbato. A pochi minuti arriva addirittura la sesta rete dei calabresi; I giallorossi non riescono più a reagire. Tarantino prova la mossa del quinto di movimento ed è proprio Torres a mettere a segno il gol che riaccende le esigue speranze. Le conclusioni fioccano ma il portiere ospite, il migliore in campo, è davvero in giornata di grazia. Nisseni sbilanciati in avanti ed arriva al 15’ la settima rete del Bovalino; Accorcia  ancora Torres inserito in pianta stabile come quinto di movimento. Gli ospiti però si chiudono bene e ne approfittano mettendo a segno le restanti reti con conclusioni da lontano a porta letteralmente sguarnita. Torres sigla la sua quarta rete personale che rende meno amaro il passivo. Arriva il fischio finale che sancisce il successo dei calabresi per 10 a 7. Una sconfitta pesante non tanto nel passivo ma per come è maturata. Ci aspettavamo davanti ad un folto pubblico di categoria superiore, che non ha mai fatto mancare sino alla fine il proprio calore, un atteggiamento ed una gestione del vantaggio iniziale diverso; Forse qualcuno aveva già la testa alla gara di Cosenza commettendo così un gravissimo errore nel pensare che la vittoria era già in tasca. Mai prendere sotto gamba gli avversari solo perché sei in vantaggio, le gare si vincono giocandole sino all’ultimo respiro. È una brutta battuta d’arresto che complica forse il nostro cammino verso la vetta, ma siamo duri a morire e crediamo fermamente nel nostro potenziale. Il campionato è  ancora lungo e tutto può ancora succedere.Testa adesso alla sfida di sabato contro la capolista Cosenza, una gara sulla carta proibitiva ma siamo certi in una reazione dei nostri ragazzi; un possibile successo potrebbe riaccendere le nostre speranze e i giochi sino a fine campionato.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: