Passeggiata di Legambiente: “Da Santa Croce alla Badia a San Micheluzzo”. Errando lungo la via ex-voto degli Zolfatari

CALTANISSETTA – Ritorna un nuovo appuntamento delle “Passeggiate di Legambiente”, questa volta dedicato alla antica via percorsa dai minatori e dai “carusi”, che si recavano dal centro storico di Caltanissetta ai vicini luoghi di lavoro delle miniere di zolfo (Gessolungo, Junco-Tumminelli, Saponara, Trabonella, etc.).

Sabato prossimo, 22 Giugno 2019, il raduno è previsto a partire dalle ore 8:30 presso la Chiesa della Badia, mentre la partenza è fissata alle ore 9. Il percorso ha basse difficoltà, si farà a scendere ed è adatto anche a passeggini e carrozzine, mentre la risalita (prevista per le ore 12:20) sarà assicurata da un mezzo della Scat. Si consiglia comunque un abbigliamento molto leggero, un cappellino, eventuale protezione solare e una adeguata scorta d’acqua (meglio le borracce più ecosostenibili, anziché le più impattanti bottiglie di plastica).

Lungo il tragitto si osserveranno e si visiteranno alcune edicole votive, ma anche altri luoghi simbolo per gli Zolfatari. Come consuetudine di Legambiente però l’occasione di partecipazione sarà anche utilizzata dagli organizzatori per parlare di particolarità naturalistiche (Amedeo Falci), di peculiarità geologiche (Enrico Curcuruto), di curiosità storico-architettoniche (Mario Cassetti), di notizie storico-letterarie (Salvatore Vizzini) e di racconti storico-automobilistici dell’epoca (Lillo Ariosto).

La partecipazione prevede un contributo volontario minimo di € 3, che servirà per coprire le piccole spese organizzative (es. tickets della Scat), mentre la restante parte sarà totalmente devoluta al progetto di restauro della edicoletta votiva di San Micheluzzo degli Zolfatari.

Per maggiori informazioni e prenotazioni si può in ogni caso contattare il numero cell. 339359175 o scrivere alla seguente e-mail: legambientecaltanissetta@gmail.com.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: