Pallavolo. Serie B2 femminile. Ritorno alla vittoria della Traina

La migliore TRAINA SRL dall’inizio del campionato di serie B2 si è imposta in tre set sul Planet Strano Light Pedara raggiungendolo a quota 12 in graduatoria ma superandolo per quoziente set e in virtù di un incontro in meno disputato.

Alla vigilia la gara era preannunciata come complicata e per la formazione nissena lo è stata nel primo e terzo set, ma soprattutto il primo parziale è stato quello che probabilmente ha indirizzato le sorti dell’incontro.

Infatti dopo un iniziale vantaggio delle ospiti (7/10) è seguita una pronta reazione delle padrone di casa (20/17) e poi una fase finale emozionante e con un primo set-ball della TRAINA SRL (24/23), due palle set per Lo Re e compagne (24/25 e 25/26) e altre due occasioni per Spena e compagne (27/26 e 28/27) quest’ultima decisiva che ha portato al 29/27 finale.

Sull’1 a 0 l’inerzia della gara si è spostata nelle mani della squadra guidata da Francesca Scollo che nel secondo set ha trovato prima il massimo vantaggio sul 14/6 per poi agevolare con una serie di errori le ragazze di Francesco Andaloro che, ripreso coraggio, si sono riportate sotto fino al 18/15  con il momento più basso del parziale per le nissene che però hanno ripreso a macinare punti chiudendo in scioltezza (25/19) e portandosi sul 2 a 0.

Nella terza frazione di gioco la TRAINA è stata sempre in vantaggio (massimo 12/8), ma le catanesi sono rimaste sempre in scia ritrovando la parità (12/12 grazie a quattro errori consecutivi delle padrone di casa) e lottando alla pari sino al 20/20 quando un attacco di Gervasi, dopo una fase concitata di gioco, ha dato il là allo sprint finale della formazione cara al presidente Sergio Montagnino (25/21 in crescendo che ha significato conquista del set e vittoria da tre punti).

 Erba e compagne sono piaciute soprattutto per l’interpretazione cha hanno saputo dare alla gara (preparata nei dettagli in settimana) e per come ogni volta in cui vi sono stati momenti di difficoltà hanno saputo uscirne fuori con compattezza tra i reparti e spirito di sacrificio.

In incontri come quello visto sabato al PalaCannizzaro, vinto dal gruppo che ha lottato in ogni parte del campo, le scale di valori sono poco opportune perché ogni giocatrice ha eseguito quello che impone il proprio ruolo aggiungendo quel qualcosa in più che poi ha fatto la differenza.

Ora conquistato il terzo posto, anche se in coabitazione con altre squadre, per la TRAINA SRL arriva il difficile: le nissene non si possono più nascondere e diventano, dopo il duo di testa, le avversarie da battere con una classifica che, soprattutto nella parte alta dal terzo al settimo posto, è molto equilibrata e ancora tutta da decifrare.

Questo il dettaglio della gara di sabato 27 novembre al PalaCannizzaro:

TRAINA SRL CL – Planet Strano Light Pedara 3 – 0 (29/27; 25/19; 25/21)

Traina Albaverde: Gervasi 18, Ferraloro 7, Erba (K) 1, D’Antoni 13, Angilletta 9, Spena 4, La Mattina 9, Tilaro (L). NE Apruti, Pagano, Milazzo, Profita. All. Scollo – Montagnino

Planet: Lo Re (K), Barone, Ruggieri, Cherepova, Leone, Miuccio, Conti, Musumeci, Milazzo, Guastella, Davì (L). NE  Polizzi All. Andaloro – Licciardello

Arbitri: Susanna Savà di Ragusa e Annalisa Martorino di Siracusa

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: