Operazione “Bad Brothers”. Esecuzione di misura cautelare in carcere per rapina aggravata e furti in abitazione

I militari della Sezione Operativa di Caltanissetta, unitamente a militari della Stazione Carabinieri di Serradifalco, coadiuvati in fase di esecuzione da personale della Compagnia Carabinieri di Canicattì (AG), hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere emessa dal GIP di Caltanissetta nei confronti di un cinquantenne di Canicattì, responsabile dei reati di rapina aggravata e furto aggravato in abitazione.
Nello stesso contesto i militari hanno anche eseguito ordinanza di applicazione della misura dell’obbligo di dimora nel Comune di Canicattì per altri tre soggetti (due dei quali fratelli del cinquantenne), tutti residenti nella città di Canicattì, anche loro ritenuti responsabili della commissione dei reati di furto aggravato in abitazione.
L’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica, è iniziata nel mese di dicembre dello scorso anno 2018 a seguito di una rapina consumata ai danni di un’anziana donna nel Comune di Serradifalco, e le relative attività hanno consentito di accertare che tutti i soggetti sottoposti alle misure, avevano consumato (oltre alla rapina all’anziana) altri furti in abitazione, non solo nel centro abitato di Serradifalco, ma anche in quello di Delia (CL).
Da questa mattina il cinquantenne si trova ristretto presso la casa circondariale di Caltanissetta a disposizione della locale Autorità Giudiziaria, mentre gli altri tre soggetti si trovano sottoposti alla misura dell’obbligo di dimora nella città di Canicattì (AG).

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: