Nuovi sette operatori polivalenti di salvataggio in acqua alla Croce Rossa nissena

Lo scorso fine settimana presso la piscina comunale di Caltanissetta si sono svolti  gli esami per acquisizione del brevetto di Operatore Polivalente di Salvataggio in Acqua. Nello specifico, dopo  circa sette mesi di corso intensivo,  teorico e pratico la Croce Rossa Italiana di Caltanissetta ha degli operatori con un largo spettro di azione operativa: assistenza ai bagnanti sulle spiagge e sulle acque interne, assistenza alle gare sportive acquatiche di ogni tipo, interventi di elisoccorso, protezione civile per calamità naturali o incidenti, interventi subacquei, emergenze in cui si renda necessaria una camera iperbarica, assistenza in acqua ai portatori di handicap, trasporto infermi in acqua, prevenzione. Gli esami abilitativi si sono svolti presso la piscina comunale di Caltanissetta, a seguito delibera del consiglio direttivo, alla presenza degli istruttori Pietro Messina, delegato del Presidente Nicolò Piave assente per altri impegni istituzionali a Roma, dell’istruttore Claudio Lino,  ed alla presenza del referente Regionale OPSA proveniente da Siracusa,  Francesco Messina, e del dr. Luca Ciancimino, hanno brevettato sette operatori OPSA CRI: Cavalli Elena Maria V., Fenu Christian, Giordano Calogero, La Cagnina Marco, Martorana Michele Mario, Spagnolo Chiara Federica, Sposito Antonino. Alla formazione ha partecipato anche l’aiuto istruttore Ernesto Perriera. I Volontari adesso brevettati entrano a far parte del Nucleo di Operatori di Salvataggio in Acqua del comitato già istituito dal 1998 composto da altre unità di volontari veterani nei diversi ruoli di nuotatori soccorritori, sommozzatori soccorritori e istruttori della CRI di Caltanissetta che operano nei contesti dove necessita il soccorso in mare o laghi e bacini, ma anche in zone colpite da alluvioni. Adesso i nuovi operatori inizieranno un percorso di attività di supporto in mare anche con le Capitanerie di Porto del territorio. L’operatore Polivalente di Salvataggio in acqua della CRI è una figura di operatore del soccorso che ha il requisito di polivalenza sulla base del terreno ove opera e per la massima specializzazione della sua preparazione, spiega Nicolò Piave – Presidente del Comitato della Croce Rossa Italiana, svolge direttamente l’attività di soccorso, anche attraverso convenzioni con gli organi locali e nazionali, in sinergia con la Guardia Costiera e con tutti gli organismi pubblici. Il personale Operatore di Salvataggio in acqua è preparato per formare equipaggi sanitari per l’imbarco su mezzi navali e aeromobili della Guardia Costiera, Speriamo di poter contribuire alla sicurezza dei nostri territori siciliani -continua il Presidente- collaborando con chi già opera ottimamente. Ringrazio tutto lo staff docente egregiamente coordinato del referente locale Pietro Messina per l’impegno profuso ed i discenti che sono stati veramente all’altezza del ruolo che li aspetta in mare.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: