Molestie e minacce nei confronti dell’ex moglie, divieto di avvicinamento per un 56enne

GELA – Nella mattinata di domenica 21 luglio 2019, militari del Comando Stazione Carabinieri di Gela eseguivano misura coercitiva personale del  divieto di avvicinamento emessa dal Tribunale di Gela, Ufficio GIP, nei confronti di un operaio gelese di anni 56, il quale si era reso responsabile di continue molestie e minacce nei confronti dell’ex moglie. La malcapitata, è stata assistita e, oltre al sostegno giuridico, è stata informata sull’ubicazione dei centri antiviolenza in ambito provinciale  a cui potersi rivolgere in caso di bisogno.

I Carabinieri invitano a rivolgersi con fiducia alle Istituzioni e ricordano che è fondamentale trovare il coraggio di denunciare perché le vittime troveranno protezione e tutela non solo legale, ma soprattutto morale e assistenza sia dai servizi sociali locali che grazie ai Club Service attivi nella zona.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: