Mannella: “Oneri di urbanizzazione da rivedere”

Gli oneri di urbanizzazione sono i corrispettivi dovuti per interventi di nuova costruzione, ampliamento di edifici esistenti e ristrutturazioni edilizie.

Hanno la funzione di far partecipare il costruttore ai costi delle opere di urbanizzazione in proporzione all’insieme dei benefici che la costruzione ne ritrae.

Da una indagine fatta con riferimento ad altre realtà della nostra regione ho appurato che gli oneri di urbanizzazione applicati a Caltanissetta sono tra i più cari della Sicilia e ho verificato personalmente che questa nostra peculiarità negativa sta allontanando sul nascere alcune ipotesi di progettualità che vedevano individuare nel nostro territorio una probabile location.

Con la mia interrogazione chiedo all’Amministrazione comunale di rivedere al ribasso gli oneri attualmente applicati, prevedendo magari delle agevolazioni mirate a chi intende investire nel nostro territorio con progettualità di carattere industriale, artigianale e commerciale.

Mentre combattiamo la battaglia quotidiana contro la pandemia, con la speranza che, per come tutti ci auguriamo, presto potremmo riappropriarci della nostra vita e del nostro futuro, pensare ad iniziative che ci vedano propositi nell’affrontare la ripartenza – che si preannuncia particolarmente faticosa – ritengo sia doveroso portare avanti proposte che abbiamo refluenze nell’immediato grazie ad agevolazioni che favoriscano progetti attuabili nel breve e medio periodo.

E quella di mitigare gli oneri di urbanizzazione ritengo che sia una strada oltre che percorribile anche di impatto immediato verso chi cerca le giuste opportunità per canalizzare proposte e finanziamenti.

 

Con questa finalità ho presentato l’interrogazione di cui sotto:

La sottoscritta Consigliera comunale,

premesso che,

il difficile momento che tutto il mondo sta attraversando ha colpito pesantemente anche Caltanissetta con conseguenze di cui probabilmente non abbiamo ancora la totale portata. Il COVID-19 ha messo in ginocchio tantissime attività e la ripartenza si preannuncia difficilissima con l’aggravante che ancora non vediamo l’uscita dal tunnel dell’incertezza sul nostro futuro

considerato che,

al di là di tutte le iniziative e le agevolazioni che si possono ipotizzare a favore delle attività economiche in essere, con provvedimenti che sono di competenza delle istituzioni nazionali, regionali e in ultimo ma non meno importanti comunali, è anche opportuno considerare di rendere appetibile il nostro territorio in tema di servizi resi a coloro che vogliono investire a Caltanissetta anche in funzione della pioggia di finanziamenti che dovrebbero essere destinati all’Italia e in particolare alle regioni del Sud,

 

tenuto conto che

da una indagine fatta con riferimento ad altre realtà della nostra regione ho appurato che abbiamo gli oneri di urbanizzazione tra i più cari della Sicilia e, avendo verificato personalmente che questa nostra peculiarità negativa sta allontanando sul nascere alcune ipotesi di progettualità che vedevano individuare nel nostro territorio una probabile location, ricordando che già in passato abbiamo visto traslocare in comuni anche di altre provincie alcuni importanti realtà locali, anche nel campo della grande distribuzione, con perdita di risorse (che sono state investite in altri territori) e anche di posti di lavoro,

per quanto sopra premesso, considerato e tenuto conto

INTERROGA

la S.V. per invitarla, coinvolgendo gli assessori e i dirigenti di riferimento e considerato che il momento richiede scelte politiche coraggiose:

–       a valutare l’ipotesi di applicare una consistente riduzione, magari attraverso l’individuazione di una serie di agevolazioni mirate, degli oneri di urbanizzazione attualmente applicati nel territorio comunale con particolare attenzione a chi vuole creare nuovi insediamenti a carattere industriale, artigianale e commerciale;

La valutazione di cui sopra andrebbe fatta, a parere della scrivente, partendo dal dato iniziale che non bisogna fare riferimento solo a un incasso immediato da parte della Amministrazione Comunale, ma valutare quanto potrà derivare, in tema di risorse future come ricaduta in termini occupazionali ed economici su tutto il territorio, dall’incentivazione di nuove iniziative che sfruttino la centralità della nostra città, sperando tra l’altro che siano completati al più presto i collegamenti viari con l’autostrada Palermo-Catania e le maggiori strade statali che attraversano il territorio.

 

A termine di regolamento si chiede risposta scritta nei termini stabiliti.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: