La Pro Loco chiede un tavolo tecnico sul Museo della Tipografia

CALTANISSETTA – Egr. Sig. Commissario,
la Pro Loco di Caltanissetta ha sempre lavorato in stretta collaborazione con tutte le Istituzioni del territorio al fine di migliorare e valorizzare la città attraverso anche la crescita del patrimonio culturale che divenga poi concreto bagaglio di un’offerta turistica volta ad invogliare i viaggiatori a fermarsi per apprezzarne le bellezze e la qualità.
Ormai atavica la difficoltà di una concertazione dell’energie per la realizzazione di una effettiva rete che coinvolga i soggetti interessati e, in periodo di emergenza sanitaria, diventa più complicato creare incontri mirati a tali scopi.
Abbiamo sempre contrastato l’idea che la nostra città si presenta “scialba e trasandata”, ritenendo bugiarda tale affermazione, apparsa su una rivista turistica specializzata, e ciò non perché siamo nisseni e di parte, ma perché i dati della presenza turistica in città, certificati anche dal “Sole 24 ore”, dimostrano come la presenza sia in costante crescita. Non voglio illustrare in questa occasione le opportunità offerte dal territorio, ma sicuramente la presenza del Museo Archeologico Regionale, del Museo Diocesano, del Museo Tripisciano (ubicato al piano terra di Palazzo Moncada), del Museo Mineralogico presso l’Istituto Minerario Mottura, del Museo delle Vare e dell’esposizione delle Varicedde (in via Palermo), esprimono il valore della storia della nostra città.
Già da tempo si parla di un museo che illustri la storia della tipografia, che tanta presenza ha  avuto nella nostra città, e che può essere raccontata attraverso le apparecchiature custodite nell’ex Istituto Umberto nella proprietà di codesto Consorzio e per la cui attività la Pro Loco aveva già dato la disponibilità ad una diretta collaborazione nella gestione del nascente Museo, ove codesto Consorzio ritenesse di istituirlo. L’apertura di un Museo della Tipografia auspicato anche dalla Soprintendenza Nissena che ne aveva avviato la pratica di tutela, e stimolato dalla Società di Storia Patria, è stato spesso oggetto d’interesse da gran parte dei media e delle associazioni culturali della città. A tale scopo questa Pro Loco, nel ribadire la disponibilità ad una fattiva collaborazione, propone la convocazione di un Tavolo Tecnico che metta a confronto il Consorzio con la Soprintendenza, il Comune di Caltanissetta, l’Istituto Musicale V. Bellini, e quanti altri soggetti Ella riterrà opportuno, al
fine di concretizzare un percorso che avvii le procedure per la realizzazione di un altro bene culturale che potrebbe essere messo all’attenzione dei nisseni e di quanti, visitatori, vorranno studiare e conoscere questo pezzo di storia della nostra città Certo di trovare in Lei la necessaria sensibilità, resto in attesa di cortese riscontro e colgo l’occasione per porgere cordiali saluti.

Il Presidente
Giuseppe D’Antona

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: