“La parola vera… vissuta”. Progetto legalità alla Carducci di S. Cataldo

Gli alunni delle classi terze della Scuola secondaria di primo grado “Giosuè Carducci” di San Cataldo (plessi Balsamo e Carducci), diretta dal prof. Salvatore Parenti, sono stati impegnati, nei giorni 8, 9 e 11 febbraio, nel Progetto legalità denominato “Sulle ali della Legalità con… l’utilizzo della parola giusta”. Il percorso delle classi terze – “La parola vera… vissuta” – ha le seguenti finalità: promuovere la consapevolezza che la legalità è il pilastro della convivenza civile; educare alla cittadinanza attiva tramite la partecipazione consapevole e responsabile nel pieno riconoscimento dell’importanza dell’accettazione e del rispetto delle regole.

Il progetto ha tratto spunti di riflessione da una videoconferenza sull’odonomastica sancataldese condotta e animata dal prof. Luigi Bontà, docente di Lettere presso l’Istituto di istruzione superiore “A. Manzoni – F. Juvara” di Caltanissetta e San Cataldo. Il dirigente scolastico, prof. Parenti, ha aperto i lavori in videoconferenza ringraziando il prof. Luigi Bontà per la disponibilità e il contributo culturale offerto alla scuola.

In particolare, il progetto, coordinato dalla Commissione Legalità, ha inteso proporre all’attenzione delle alunne e degli alunni alcune figure significative di “giusti”, fedeli ai principi della legalità sino al sacrificio estremo della vita: cittadini che hanno lasciato una traccia indelebile nella società e a cui sono state intitolate alcune vie della città di San Cataldo.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: