Italia in Comune Caltanissetta: “Un ecomostro a Grottarossa?”

Proprio in questi giorni si è svolta una manifestazione organizzata da agricoltori e produttori agricoli di Contrada Grottarossa, a cavallo della provincia di Caltanissetta e Agrigento, per impedire la realizzazione di un impianto per la produzione di biometano, proprio nella zona a vocazione agricola dove viene prodotta l’uva Italia IGP e la pesca di Delia IGP.
Quello che si teme è una ricaduta negativa sul territorio e sull’ambiente.
Il comitato degli agricoltori, volendo veder chiaro, ha chiesto l’accesso agli atti che è stato negato.
Perché? Si vuol nascondere qualcosa? È pericoloso per la salute? Prevalgono interessi economici in barba all’osservanza del disposto di legge?
Certamente il fatto connota una poca trasparenza.
Inoltre non abbiamo sentito alcun intervento delle istituzioni concessorie né di quelle deputate ai controlli ed alla salvaguardia del territorio, dell’ambiente e della salute pubblica.
Anche in considerazione della protesta dei produttori, Italia in Comune chiede chiarezza e trasparenza in un argomento come la tutela dell’ambiente, della salute e soprattutto per la difesa dei prodotti di qualità tutelati.
Non si spiega inoltre come un insediamento ad alto rischio di inquinamento, vuoi solo paesaggistico, non sia stato progettato per insediarlo nelle tante aree industriali disponibili per tali attività nel centro Sicilia.
La zona industriale di Contrada Calderaro a Caltanissetta peraltro ricade fra le ZES (Zona Economica Speciale) che prevedono agevolazioni molto interessanti come investimenti in infrastrutture, sgravi fiscali, credito di imposta, ammortamenti per le imprese e agevolazioni per l’assunzione dei lavoratori.
Italia in Comune chiede con fermezza un immediato chiarimento da parte delle istituzioni competenti e,  se si ravvisano ipotesi di reato, l’intervento della magistratura.
Salvatore Giunta
Italia in Comune
Coordinatore Cittadino Caltanissetta

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: