Il sindaco incontra i segretari di Cgil, Cisl e Uil. Confronto su edilizia, sviluppo economico, servizi pubblici e lavoro

CALTANISSETTA – Istituzioni e parti sociali sono chiamate ad uno sforzo congiunto per dare risposte al territorio. Su questo principio l’amministrazione comunale di Caltanissetta e le segreterie generali di Cgil, Cisl e Uil unitamente alle segreterie degli edili, hanno deciso di aprire un confronto su tematiche d’interesse collettivo quali edilizia e urbanistica, finanziamenti per lo sviluppo locale e lavoro, zone industriali, servizi pubblici, acqua e rifiuti.

A Palazzo del Carmine il sindaco, Roberto Gambino, ha incontrato stamane i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Ignazio Giudice, Emanuele Gallo e Vincenzo Mudaro. La riunione era stata richiesta dai segretari della categoria degli edili, Francesco Cosca, Nuccio Gerbino e Francesco Mudaro, di Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil che hanno partecipato all’incontro. Per la segreteria Uil era presente anche Salvatore Guttilla.

In apertura c’è stato un briefing sulle novità per il raddoppio della Ss640 e su altre questioni attinenti l’edilizia pubblica: la revisione del piano regolatore, l’elenco delle opere pubbliche in cantiere, l’edilizia scolastica, la riqualificazione del centro storico, l’ammodernamento degli edifici pubblici.

I sindacati hanno chiesto un’azione congiunta per monitorare i finanziamenti erogati sul territorio e le ricadute effettive per numero di lavoratori occupati. Con riferimento alle misure di finanziamento quali l’accordo di programma per l’Area di crisi complessa, il Patto per il Sud, Agenda urbana e Zona economica speciale, tutti hanno condiviso l’esigenza d’integrare tali strumenti nell’ambito di una strategia di sviluppo per il centro Sicilia. Il piano per la Zes che include la zona industriale di contrada Calderaro, sarà anche l’occasione per affrontare le tante crisi d’impresa nell’area ex Asi che i sindacati stanno seguendo con crescente preoccupazione. Il sindaco da parte sua ha riferito della necessità di una riqualificazione delle infrastrutture viarie nella zona industriale da parte della Regione siciliana, prima del loro trasferimento al patrimonio del Comune.

Si sono affrontate le politiche per il personale comunale alla luce dei tanti pensionamenti in corso e le iniziative per compensare le uscite attraverso nuovi concorsi e il ricorso agli strumenti della mobilità e del comando. In tema di sanità, infine, a settembre sarà convocata una nuova conferenza dei sindaci dedicata al confronto tra sindacati, ordini professionali e associazioni delle professioni sanitarie.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: