Il DPCM “blocca” sport, la DLF Nissa Rugby ferma l’attività. La società: “Insieme supereremo questo momento”

Fermi tutti. Il nuovo Dpcm che entra in vigore oggi, venerdì 6 novembre 2020, con la contestuale collocazione della Sicilia nella zona “Arancione”, decreta di fatto lo stop dell’attività sportiva dilettantistica e di base. La DLF Nissa Rugby, preso atto della situazione, in ossequio alle norme e per tutelare i propri tesserati di ogni età e sesso, (dal minirugby ai seniores), sospende tutte le attività sino al 4 dicembre 2020.

La comunicazione è già stata inoltrata ai tesserati con un messaggio che riportiamo di seguito:  “Buongiorno genitori e atleti, con immenso rammarico e dispiacere, ma con grande senso di responsabilità nei confronti di tutti i suoi tesserati e del tessuto sociale, il club sospende tutte le attività svolte in campo fino a scadenza DPCM. Abbiamo svolto la nostra attività sempre in maniera Sicura e Responsabile, cercando di venire incontro alle esigenze delle famiglie, ma questa volta la condizione di zona Arancione imposta dallo stato alla nostra regione, ci obbliga a Fermarci!  Tutte le quote d’iscrizione versate verranno congelate fino alla ripresa delle attività! Qualora le condizioni epidemiologiche non lo permettessero, le stesse verranno rimborsate”.

 

La DLF Nissa Rugby si sta attrezzando per proseguire con mini sedute online gli allenamenti individuali e consentire agli atleti seniores di rimanere in forma.

La società, come avviene nel rugby, si stringe compatta e coesa per superare questo difficile momento. Una compattezza ed un’unità di intenti che coinvolge e riguarda anche tutti i partner commerciali. Un ringraziamento ai medici ed ai paramedici che con passione e sacrificio quotidianamente lottano contro il virus.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: