“Guadagnare salute con la LILT”. Partecipano Quindici Istituti Scolastici della Provincia

Anche quest’anno la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Nazionale ha rinnovato la convenzione con il Ministero dell’Istruzione in relazione al progetto educativo “Guadagnare salute con la LILT”.

Il progetto ha previsto eventi webinar esperenziali per gli studenti degli Istituti di Istruzione Primaria e Secondaria di primo e secondo grado.

Hanno partecipato al progetto con l’aiuto e il coinvolgimento dei docenti Prof.ssa Valeria Rocca per l’I.P.S.I.A. “G. Galilei” di Caltanissetta, Prof.ssa Vanessa Rapisarda per l’ITIS “E Morselli” di Gela, Prof.ssa Alessandra Averna dell’IISS “A Volta” di Caltanissetta, la Prof.ssa Rosetta Cartella dell’IC “M L King” di Gela.

Di particolare interesse l’evento di “peer education” tra l’Istituto Alberghiero “B Scappi” di Castel San Pietro Terme e l’Istituto Alberghiero “L Sturzo” di Gela organizzato dalla Prof.ssa Vanessa Rapisarda.

Il progetto ha avuto lo scopo di potenziare le conoscenze e le competenze degli allievi in ordine alla relazione tra salute, ambiente ed esposizione a rischi ambientali e a contribuire alla riduzione di quei fattori di rischio che maggiormente incidono sugli stili di vita dei bambini, dei giovani e delle loro famiglie.

Gli operatori della LILT Caltanissetta si sono proposti come punti di riferimento degli Istituti partecipanti nelle attività di potenziamento delle conoscenze e competenze degli allievi e per  i gruppi di peer education nelle scuole secondarie di secondo grado.

Secondo la letteratura e diversi studi condotti dall’OMS risulta evidente l’efficacia degli interventi preventivi negli ambienti scolastici.

“La LILT – sottolinea il dott. Aldo Amico, Presidente LILT Caltanissetta – considera l’ambiente scolastico come il luogo privilegiato per eccellenza di divulgazione-informazione delle proposte di educazione alla salute e corretti stili di vita, perché grazie ad essi è possibile coinvolgere e raggiungere insegnanti, studenti e famiglie. L’educazione ad una vita salutare, la lotta al tabagismo, la particolare attenzione al comportamento alimentare, alla promozione dell’attività fisica ed alla conoscenza dei fattori di rischio evitabili per l’insorgenza della malattia tumorale, rappresentano un impegno prioritario della LILT”.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: