Direttore Poste si appropria di 350mila euro, chiesti 6 anni di carcere

AGRIGENTO – Ad Agrigento, al palazzo di giustizia, la pubblico ministero, Cecilia Baravelli, a conclusione della requisitoria, ha chiesto al Tribunale di condannare a 6 anni di reclusione, per peculato e autoriciclaggio, Salvatore Cardinale, 55 anni, ex direttore delle Poste centrali di Agrigento, giudicato in abbreviato e imputato di essersi impossessato di 350mila euro dei clienti per acquistare “gratta e vinci”. I difensori di Cardinale, gli avvocati Angelo Farruggia e Annalisa Russello, che arringheranno il prossimo 11 febbraio, hanno opposto lo stato di ludopatia in cui verserebbe l’imputato. La psichiatra incaricata dal giudice, Stefano Zammuto, la dottoressa Cristiana Camilleri, ha concluso che Cardinale ha una dipendenza patologica da gioco ma ciò non ha influito, nemmeno parzialmente, sulla sua capacità di intendere e volere.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: