Covid, il bollettino del 5 febbraio: in Sicilia casi ancora in calo (+686), nel nisseno sono 20

Continuano a scendere i nuovi casi di coronavirus in Sicilia. Dopo i 789 casi di ieri su 22.377 tamponi processati, secondo l’ultimo bollettino del ministero della Salute, nell’Isola nelle ultime 24 ore si sono registrati 616 nuovi casi a fronte di 25.206 test effettuati, con una incidenza di positivi di quasi il 2,5%, tasso che continua a scendere. Quello che invece fatica a scendere è il dato sui decessi: si contato infatti altre 31 vittime (ieri i morti erano stati 24). Buone notizie sul fronte dei guariti con 1.685 siciliani affetti dal Covid che sono risultati negativi tra ieri e oggi.

Gli esperti dicono che il dato delle vittime è sempre l’ultimo a scendere quando si misurano le restrizioni prese in un determinato periodo. Evidentemente questi sono i frutti delle due scorse settimane di “zona rossa” in Sicilia. Bisognerà quindi aspettare ancora un po’ per capire se è possibile vedere una Sicilia in giallo. Secondo il report settimanale dell’Istituto superiore di Sanità, con i dati che si riferiscono però alla settimana passata, la Sicilia non è ancora nelle condizioni di cambiare colore e la prossima settimana dovrebbe quindi restare ancora zona arancione.

I nuovi 616 casi portano il totale degli attuali positivi nell’Isola a 39.554 (ieri erano 40.654), di cui 38.128 in isolamento domiciliare (ieri erano 39.181), 1.244 ricoverati in ospedale con sintomi (ieri erano 1.286), 182 ricoverati gravi in Terapia intensiva (ieri erano 187) con 9 nuovi ingressi (ieri erano stati 7) nelle ultime 24 ore.

I casi totali di coronavirus in Sicilia dall’inizio della pandemia sono invece 140.144 (ieri erano 139.528), le guarigioni sono 96.956 con ben 1.685 pazienti dimessi o dichiarati guariti nelle ultime 24 ore, i decessi con gli ultimi 31 hanno raggiunto quota  3.634.

A livello provinciale è Palermo la città che fa registrare il maggior numero di contagi con 226 nuove infezioni, poi ci sono Catania con 151, Trapani con 74, Messina con 53, Siracusa con 47, Agrigento con 25,  Caltanissetta con 20, Ragusa con 12 ed Enna con 8.

 

In Italia

A livello nazionale si registra invece un lieve aumento delle infezioni. Nelle ultime 24 ore sono stati 14.218 i test positivi al coronavirus registrati in Italia.  Ieri i test positivi erano stati 13.659. Le vittime sono 377 (ieri erano state 421).  In totale da inizio epidemia i casi sono 2.611.659, i morti 90.618.

Gli attualmente positivi sono 429.118 (-1.159), i guariti e i dimessi 2.091.923 (+14.995), in isolamento domiciliare ci sono 407.401 persone (-982).

Sono stati 270.507 i test (tamponi molecolari e antigenici) effettuati nelle ultime 24 ore in Italia (ieri erano stati 270.142, quindi appena 400 in meno), con un tasso di positività del 5,2% (ieri era stato del 5,05%).

Le persone ricoverate in terapia intensiva in Italia sono 2.142, in calo di 9 unità rispetto a ieri, nel saldo tra ingressi e uscite; gli ingressi giornalieri sono 132. I ricoverati con sintomi sono invece 19.575, quindi 168 in meno di ieri.

Sono Lombardia, Puglia, Emila Romagna e Lazio le regioni che registrano il maggior incremento di casi nelle ultime 24 ore. La Sicilia invece resta ottava nel contagio come ieri. (lasicilia.it)

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: