Coronavirus, lavoratori regionali a rischio Cisal: “Basta indugi, presentati esposti in Procura”

“Gli allarmi lanciati in queste settimane non sono serviti a niente: ancora troppi dipendenti regionali in Sicilia sono costretti a presentarsi in ufficio, nonostante lo Stato abbia imposto lo smart working a tappeto tranne che per rarissimi casi. Una disposizione largamente inapplicata in ogni Provincia e a ogni livello. La scomparsa del Direttore del Parco archeologico di Siracusa Calogero Rizzuto, dovuta secondo le notizie di stampa al Coronavirus e per la quale porgiamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia, è la dimostrazione che tutti i dipendenti e le loro famiglie sono ad altissimo rischio: abbiamo già presentato esposti presso tutte Procure siciliane e non ci fermeremo, i lavoratori vanno tutelati e lasciati a casa”. Lo dicono Giuseppe Badagliacca e Angelo Lo Curto del Siad-Cisal e Csa-Cisal.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: