Coronavirus, contagi in calo ma è allarme Pasqua: arriva altra ordinanza di Musumeci con nuove restrizioni

Da tre giorni in calo i nuovi contagi in Sicilia. Numeri confortanti ma con la spada di Damocle delle festività, Pasqua e Pasquetta innanzitutto, il 25 aprile e il primo maggio a seguire. Giorni di scampagnate di solito, ma non quest’anno. Ed ecco che il governo Musumeci sta lavorando a una nuova ordinanza con misure e controlli più rigidi per evitare che durante le festività si rovini tutto.

L’obiettivo è una stretta difensiva proprio in una fase di calo delle contaminazioni, che possa ridurre al minimo il contagio e i rischi per i siciliani.

Ma un occhio è rivolto anche alla manovra economico e finanziaria, quella che la giunta Musumeci discute in queste ore per fronteggiare la crisi provocata dall’emergenza Covid-19. Il presidente Nello Musumeci ha convocato la squadra di governo per mettere a punto bilancio e legge di stabilità. Ci si prepara a una manovra di sostegno a famiglie e imprese, anche se per finanziare buona parte delle misure il governo dovrà ottenere il massimo dal confronto con lo Stato. Due gli obiettivi su cui punta l’assessore all’Economia, Gaetano Armao: la riduzione del contributo alla finanza pubblica e la sospensione della quota capitale dei mutui accesi con la Cassa depositi e prestiti. Il contributo che la Sicilia deve versare alle casse dello Stato ammonta a poco più di un miliardo, denaro che il governo immetterebbe in circuito se rimanesse nella disponibilità della Regione. Armao da giorni si batte affinché la sospensione della quota capitale dei mutui sia concessa anche alla Sicilia, esclusa come le altre regioni a statuto speciale dalla misura introdotta dal decreto ‘Cura Italia’ che riguarda invece le Regione ordinarie. (fonte: gds.it)

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: