Convegno “Neviere di Sicilia: granite, sorbetti, gelati” – organizzazione Accademia italiana della cucina della delegazione di Canicattì

La preside dell’Istituto Comprensivo statale “M. L. King” di Caltanissetta Rosa Cartella, promotrice di progetti di educazione alimentare per gli alunni dell’Istituto, nonché Delegata  di Canicattì e Membro della Consulta Nazionale dell’Accademia Italiana della Cucina, istituzione culturale della Repubblica Italiana, è stata la promotrice e la moderatrice del convegno “Neviere di Sicilia: granite, sorbetti, gelati”.  Tale evento si è tenuto, nei giorni scorsi, presso il centro culturale San Domenico, in piazza Dante a Canicattì.

I saluti istituzionali sono stati porti dall’Assessore alla Cultura e vice sindaco Angelo Cuva. Sono intervenuti i relatori: Luigi Romana, scrittore ed esperto di Storia del gelato, il quale ha relazionato sul tema “Dalla neviera alla sorbetteria: le origini del gelato”; Giuseppe Giugno, Dottore di ricerca presso UniPa e presidente dell’Associazione Culturale Alchimia di Caltanissetta,  copromotore dell’evento, ha trattato il tema “La vendita della neve nella Sicilia centrale”; Piero Napoli, cultore di Storia locale, ha esposto l’argomento “Un’iniziativa imprenditoriale nella Canicattì di fine ‘800”; Laura Giovenco, delegata di Parigi Montparnasse, che è intervenuta in videoconferenza porgendo i suoi saluti e quello della Console generale d’Italia a Parigi Irene Castagnoli, in sua  vece ha relazionato Andrea Fesi, vice Delegato di Parigi Montparnasse, il quale ha discusso sul tema “Il gelato in Francia”. Sono seguiti gli interventi di Daniela Nifosì, coordinatrice territoriale per la Sicilia occidentale dell’Accademia Italiana della Cucina, nonché Delegata di Palermo; Carmen Augello, Accademica di Canicattì. Le conclusioni sono state tratte da Girolamo Cusumano, Direttore del Centro Studi della Sicilia occidentale dell’A.I.C.

La preside ha espresso sincera gratitudine alle Associazioni che hanno collaborato quali Alchimia di Caltanissetta, Symposium di Canicattì e Athena  di Canicattì, quest’ultima rappresentata dal presidente Giovanni Salvaggio, inoltre la Scuola professionale dei mestieri Euroform di Canicattì,  le autorità politiche e accademiche: gli assessori del Comune di Canicattì Enza Licata e Fabio Di Benedetto, l’assessore alla cultura del Comune di Racalmuto Enzo Sardo, gli accademici Ugo Serra, membro del Consiglio di presidenza AIC, Cinzia Militello Delegata di  Caltanissetta, Beppe Barresi Delegato di Palermo Mondello, Giovanni Volpe di Agrigento, Domenico Nuzzo di Alcamo, Luca Padovani Delegato di Ferrara.

Un saluto è stato dedicato ai numerosissimi presenti del mondo della Scuola e dell’Università siciliana come presidi e docenti, in particolare  al Dirigente del Servizio Turistico Regionale  di Caltanissetta Giuseppe Cigna, al vice presidente di Alchimia e docente ordinario UniPa Marina Castiglione di Caltanissetta, agli accademici della Delegazione di Canicattì Lidia Macaluso, Giuseppina Cartella,  Enza Chimento, Giovanna Cartella, Pippo Gentile, Totò Lauricella e ai docenti dell’Istituto Comprensivo statale “M. L. King” di Caltanissetta,

Alla fine degli interventi i presenti hanno potuto assistere alla preparazione e alla degustazione di granite, preparate col metodo delle origini dal relatore Luigi Romana. La preside Cartella ha affermato “Il gelato non è soltanto un alimento che gratifica e nutre, né solo una sapiente miscela di ingredienti, ma è l’espressione del territorio, della ricchezza dei suoi frutti, ovviamente a km zero, nel rispetto della stagionalità, della natura e della sostenibilità, ma è anche arte ed espressione dello stato d’animo di chi lo realizza. E’ importante educare le giovani generazioni alla conoscenza delle tradizioni locali; le granite, i sorbetti, i gelati hanno una loro storia e una loro evoluzione”.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: