Controlli dei Carabinieri, fioccano multe per reati vari

Prima settimana di Agosto particolarmente intensa per i Carabinieri della Compagnia di Caltanissetta che, nel corso dei servizi di controllo alla circolazione stradale nella giurisdizione – concentrati in particolare sulle principali arterie cittadine e extraurbane – hanno controllato, complessivamente, quasi 300 tra autovetture e motoveicoli. Nel corso delle attività sono state riscontrate diverse violazioni alle norme del codice della strada, con conseguenti contravvenzioni per infrazioni afferenti, in particolare, le norme di comportamento.
In particolare, si è proceduto:
– a segnalare alla Prefettura di Caltanissetta undici persone per guida in stato di ebbrezza alcolica per le quali ne è conseguito il ritiro immediato della patente di guida. Sette di queste sono state anche denunciate penalmente poiché alla conduzione dei mezzi con un tasso alcolemico particolarmente elevato;
– a segnalare una persona alla Prefettura nissena perché sorpresa alla guida di un’autovettura nonostante avesse la patente ritirata per pregresse violazioni al Codice della Strada;
– a deferire in stato di libertà per il reato di resistenza a pubblico ufficiale un 21enne di Serradifalco (CL) perché durante controllo di polizia si rifiutava di fornire le proprie generalità e opponeva resistenza al fine di sottrarsi a perquisizione personale.
Numerose contravvenzioni sono state contestate anche per l’uso del telefono cellulare durante la guida o il mancato uso delle cinture di sicurezza.
Gli specifici servizi di controllo proseguiranno anche in prossimità del Ferragosto, al fine di scongiurare comportamenti che potrebbero mettere in pericolo la sicurezza stradale.
Analoga attenzione sarà profusa per arginare fenomeni delinquenziali di tipo predatorio in un periodo tradizionalmente destinato alle ferie ed alla gite fuori porta.
Da segnalare infine un intervento di sabato pomeriggio a San Cataldo (CL), quando i Carabinieri sono stati avvisati della scomparsa di una bambina di 4anni. I genitori si era distratti per pochi attimi, sufficienti a perdere di vista la loro piccola di 4 anni, che si era allontanata per le vie di San Cataldo mentre giocava in largo Santa Fara, creando grandissima agitazione. È stato il repentino intervento dei Carabinieri della Tenenza di San Cataldo a scongiurare conseguenze peggiori. I militari, ricevuta la segnalazione, si sono immediatamente attivati per le ricerche, individuando la minore grazie alla chiamata di un cittadino che riferiva della presenza della bambina su un marciapiede poco distante dalla zona della scomparsa. La piccola, in buone condizioni di salute, veniva riaffidata ai genitori. Tanto spavento e pericolo scampato. Una storia sicuramente a lieto fin.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: