Cgil: Dignità calpestata per i lavoratori della Srr impianti nord

Nulla di fatto, in merito all’ accordo sindacale per il passaggio di cantiere dei 46 lavoratori della SRR  NORD alla ditta aggiudicataria, la SEA srl di Agrigento.
Per la FP Cgil non è possibile accettare la proposta avanzata dalla ditta di Agrigento formulata nel corso della riunione tenuta al CPI di Caltanissetta il 29 u.s .
Nello specifico delle 28 unità provenienti dalla SSR Impianti , 7 unità saranno declassate di livello ( da “2B a 1A°)e assunte a tempo part-time con i rimanenti 14 lavoratori .
Nessuna anzianità di servizio verrà a tutti loro riconosciuta per tutti gli anni pregressi prestati se non quella maturata dagli stessi da quando hanno prestato servizio a tempo indeterminato (dal novembre 2019) e solo se viene accettata la proposta della Ditta SEA srl. A questi si aggiungerà il personale della Srr Nord (15 unità) che dovrebbe transitare mediante la cessazione temporanea del contratto senza soluzione di continuità alle medesime modalità di impiego ( quindi senza alcun cambiamento ) e le tre unità dipendente della ditta affidataria del servizio del comune di Marianopoli .
Ditta che risulta associata alla ditta aggiudicataria , la Sea srl di Agrigento Una proposta questa per noi inaccettabile che viola ogni sacrosanto diritto di questi lavoratori già di per se umiliati da un gara di appalto( quella predisposta dalla SRR NORD) che non ha per niente valutato e valorizzato le risorse umane nè evidenziato le criticità e le caratteristiche morfologiche di ogni comune coinvolto ma che ha risposto solamente a esigenze economiche volte al risparmio. Tema questo che da sempre contestiamo perché riteniamo che i lavoratori non possono pagare il prezzo di politiche che guardano solamente al risparmio a scapito del servizio e per noi, cosa assolutamente prioritaria, a scapito di un esistenza dignitosa che solo un lavoro adeguato in termini di qualità e quantità può garantire. Come FP Cgil continueremo a tutelare questi lavoratori anche attraverso il ricorso alle vie legali e
vigileremo sulla osservanza del Contratto Collettivo a tutela di costoro.
La Segretaria Gen. FP Cgil
Rosanna Moncada
Il Coordinatore Prov.le FP Cgil
Paolo Anzaldi

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: