Casciana è morto, ha lottato per avere le cure quando tutti gli chiudevano le porte

GELA – Ha lottato fino all’ultimo respiro, ma non è riuscito a battere i devastanti effetti di due tumori. E’ morto il cinquantaduenne Massimo Casciana. Pochi mesi fa, riuscì ad avere l’attenzione delle istituzioni, dopo aver pubblicamente denunciato, sulla nostra testata, lo stato nel quale versava. Due tumori, ma per lui le porte degli ospedali rimasero sbarrate, a causa delle misure anti-Covid. E’ riuscito a battere il virus, ma i tumori non gli hanno lasciato altre possibilità, nonostante la sua indole combattiva. Fu trasferito anche in una struttura specializzata di Catania, per poi far rientro in città. Era ricoverato al reparto hospice dell’ospedale “Vittorio Emanuele”. Nonostante le attenzioni, anche mediatiche, non è mai riuscito ad iniziare una cura chemioterapica.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: