Caltanissetta, i vertici del sindacato Cisl incontrano la dirigenza dell’Azienda sanitaria provinciale: si lavora anche sulle criticità del Pronto Soccorso

CALTANISSETTA – Si è svolto in un clima di serena collaborazione l’incontro svoltosi tra il segretario generale della Cisl Fp delle province di Agrigento, Caltanissetta ed Enna, Floriana Russo Introito, il segretario territoriale di Caltanissetta Assunta Tolentino e il segretario territoriale di Enna Gianluca Vancheri e i vertici dell’Asp nissena, nelle persone del direttore generale Alessandro Caltagirone, il direttore sanitario Marcella Santino e il direttore amministrativo Pietro Genovese.

Un confronto voluto dal sindacato e durante il quale si è ribadita la necessità di implementare innanzitutto il personale nel pronto soccorso nisseno, con la direzione che si è assunta l’impegno di implementare delle figure del comparto, subito dimostrando sensibilità verso i fruitori.

“Durante il confronto – dicono Russo Introito, Tolentino e Vancheri – sono emersi condivisi punti di criticità determinati dall’organizzazione sanitaria regionale e da situazioni relative all’organizzazione interna afferente al personale, anche medico, che va quanto prima modificata. Si ragionerà inoltre nell’immediato sulle migliori soluzioni da adottare per colmare anche le lacune organizzative dell’area della dirigenza dell’emergenza, compatibilmente con le restrizioni normative vigenti”.

L’Azienda, inoltre, sta già procedendo all’erogazione della produttività degli anni pregressi per i lavoratori (sulla quale più volte il sindacato si è pronunciato) e ha dato mandato a tutti i dirigenti di completare con la massima celerità tutto l’iter di valutazione necessario per colmare il gap degli anni precedenti. Terzo punto del confronto, il processo delle procedure di stabilizzazione di tutti i lavoratori che hanno maturato i requisiti di legge.

“Ci è stato detto che una risposta concreta – dicono Russo Introito, Tolentino e Vancheri – arriverà in tempi strettissimi anche per sedare ogni qualsivoglia speculazione o strumentalizzazione e garantire dignità a chi ha diritto di cura. Il confronto è stato più che proficuo e sarebbe scorretto, nonché troppo semplice, criticare senza ragionare su soluzioni che la Cisl chiede da tempo. Daremo quindi il nostro supporto in qualunque sede affinché si realizzi quanto concordato”.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: