Caltanissetta, 169° Anniversario della fondazione della Polizia di Stato: i risultati di un anno di attività istituzionale

Diminuiscono i reati denunciati (-8,3% rispetto al periodo precedente). Eseguiti 181 arresti, sequestrati 120mila euro in contanti, provento dell’attività di spaccio di cannabinoidi e cocaina.

Quest’anno ricorre una data storica per la Polizia di Stato: esattamente 40 anni fa veniva approvata la legge 1 aprile 1981, n.121 che rifondava il sistema della sicurezza del nostro Paese dando vita alla Polizia di Stato, la prima Forza di polizia ad ordinamento civile.

 

Gli ultimi dodici mesi sono stati caratterizzati dall’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del virus Covid-19 che ha provocato anche nella nostra provincia centinaia di contagi con conseguente pressione sulle strutture sanitarie e diversi morti.

La delicata fase che ha attraversato il nostro Paese in quest’ultimo periodo, ha visto l’adozione di una serie di misure restrittive alla libera circolazione delle persone, cui hanno fatto seguito, successivamente, graduali limitazioni delle restrizioni imposte.

In questo contesto la Polizia di Stato ha rimodulato i propri servizi al fine di contrastare il diffondersi dell’epidemia, predisponendo apposite pattuglie con il fine di assicurare il rispetto delle misure di contenimento previste, garantendo, in ogni caso, le ordinarie attività di controllo del territorio, polizia di prevenzione e tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, polizia giudiziaria e di polizia amministrativa sociale e dell’immigrazione.

Nel corso della specifica attività di prevenzione e contenimento della pandemia – dall’1 aprile 2020 al 31 marzo 2021 – sono state controllate 47.299 persone e 5.675 esercizi commerciali. Per violazione delle misure di contenimento sono state sanzionate 1.274 persone e 34 esercenti di attività commerciali.

 

Dall’analisi dei dati relativi al periodo 1 aprile 2020 / 31 marzo 2021 si è potuto verificare come le predette misure limitative abbiano influito sull’andamento della delittuosità in generale nell’anno in questione rispetto all’analogo periodo precedente.

Nei dodici mesi trascorsi – dall’1 aprile 2020 al 31 marzo 2021 – sono state 29.357 le richieste d’intervento pervenute alla sala operativa della Questura di Caltanissetta (+38%) attraverso il nuovo Numero Unico Europeo 112. Dette richieste hanno determinato 12.114 interventi delle volanti (+43%).

In ordine all’andamento degli eventi delittuosi, rispetto ai 12 mesi precedenti, si rileva che sono stati denunciati 2.719 delitti (-8,3% rispetto al periodo precedente). In particolare, sono diminuite: le rapine 16 (-27%), i danneggiamenti 350 (-8%), i furti di auto 69 (-40%), quelli in appartamento 116 (-38%), gli scippi 15 (-12%) e i borseggi 3 (-80%). Sono, invece, aumentati: i reati a sfondo sessuale 11 (+57%), le estorsioni 16 (+433%), le truffe e le frodi informatiche 379 (+0,53%).

Dal punto di vista del contrasto alla criminalità, l’attività di prevenzione e di repressione, dall’1 aprile 2020 al 31 marzo 2021, ha consentito di denunciare in stato di libertà 956 persone (+23%) e di arrestarne 18150 in flagranza di reato e 131 su ordine dell’A.G. L’azione repressiva di contrasto al traffico, produzione e spaccio di sostanze stupefacenti ha consentito alla Polizia di Stato nissena di portare a termine diverse operazioni di polizia giudiziaria con 30 arresti, 99 denunce in stato di libertà e 67 segnalazioni per uso personale. Sequestrati 120mila euro in contanti, provento dell’attività di spaccio di cannabinoidi e cocaina.

L’attività di prevenzione è stata assicurata attraverso i provvedimenti affidati dall’ordinamento alla responsabilità del Questore. A consuntivo dell’attività svolta dall’1 aprile 2020 al 31 marzo 2021 dalla Divisione Polizia Anticrimine si rilevano: 85 persone sottoposte alla sorveglianza speciale, 57 proposte inoltrate al Tribunale per la sottoposizione alla sorveglianza speciale (+35% rispetto al periodo precedente), l’emissione di 17 DASPO (+70%), 60 avvisi orali (+22%), 27 fogli di via obbligatori e la realizzazione di 84 accertamenti patrimoniali disposti dal Questore (+110%).

Sempre sul versante della prevenzione è da evidenziare l’azione della Divisione Polizia Amministrativa, Sociale e per l’Immigrazione che nei dodici mesi di riferimento ha effettuato 804 controlli ad attività sottoposte ad autorizzazioni di polizia (+172,5%), anche in relazione alle misure restrittive di contenimento della pandemia Covid-19. Sono state elevate 310 contravvenzioni amministrative (+134,8%), disposta la sospensione temporanea di 6 attività, ex art.100 tulps (+200%), rilasciato 1.411 passaporti (-66%).

Con l’intento di migliorare la sicurezza, e la sua percezione da parte dei cittadini, è stato rinnovato l’impulso all’attività operativa di prevenzione da parte delle pattuglie impiegate nel controllo del territorio. Nel corso dei numerosi servizi ordinari e straordinari – dall’1 aprile 2020 al 31 marzo 2021 – sono state controllate 68.374 persone e 84.540 veicoli (ancheattraverso la nuova piattaforma tecnologica “sistema mercurio” che consente il riconoscimento automatico delle targhe comparandole con gli archivi telematici).

Gli agenti deputati al controllo del territorio nel periodo di riferimento, nell’intero territorio della provincia, hanno effettuato 12.114 interventi (+43% rispetto al periodo precedente), eseguito 31.244 controlli di soggetti sottoposti a misure anticrimine (+25%), eseguito 676 perquisizioni, 141 sequestri e percorso con le volanti 332.402 chilometri. Inoltre, sono state accertate 1.090 violazioni al codice della strada: 419 per mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, 70 per mancato utilizzo del casco, 281 per uso di cellulare alla guida (+7%), 12 per guida in stato di ebbrezza, 5 per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, ritirate 34 patenti (+79%) e 268 carte di circolazione.

L’attività dell’Ufficio Immigrazione ha rilasciato 2.242 permessi di soggiorno (-26,63%) e rimpatriato 80 stranieri espulsi con provvedimento del Prefetto. La gestione amministrativa del centro governativo per stranieri di Pian del Lago ha registrato 488 stranieri ospiti presso il CARA e 11 presso altre strutture. E’ diminuita la presenza di stranieri regolari residenti in provincia, ora di 4.645 persone (-15% rispetto al periodo precedente), sono invece aumentati i soggiornanti di lungo periodo, ora 1.482 (+3,5%).

Tra le attività di polizia giudiziaria eseguite negli ultimi 12 mesi, si evidenziano:

  • Gela Operazione di polizia giudiziaria – 20 aprile 2020

Il Commissariato di P.S. ha tratto in arresto due persone in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Gela, su richiesta della Procura della Repubblica per i reati di furto aggravato e danneggiamento presso esercizi commerciali. Gli arrestati erano specializzati nell’esecuzione di furti mediante le c.d. “spaccate”.

  • Sommatino Operazione di polizia giudiziaria – 26 maggio 2020

La Squadra Mobile ha tratto in arresto una persona in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Caltanissetta, su richiesta della Procura della Repubblica per i reati di violenza sessuale su minorenni, adescamento e pornografia minorile.

  • Niscemi Operazione di polizia giudiziaria antidroga – 24 giugno 2020

La Squadra Mobile e il Commissariato di P.S. hanno tratto in arresto in flagranza di reato una persona per coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti. Un 58enne niscemese, incensurato, è stato sorpreso dagli agenti presso un fondo agricolo di sua proprietà nel quale coltivava marijuana occultata tra gli alberi da frutto. Nell’occorso gli agenti hanno sequestrato circa 400 piante, oltre 200 seminiere alveolari e fogliame essiccato della pianta.

  • Gela Operazione di polizia giudiziaria denominata “Boomerang” – 7 luglio 2020

Il Commissariato di P.S. ha tratto in arresto cinque persone in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Gela, su richiesta della Procura della Repubblica per i reati di furto aggravato e danneggiamento presso una gioielleria. Gli arrestati erano specializzati nell’esecuzione di furti mediante le c.d. “spaccate”.

  • Caltanissetta Operazione di polizia giudiziaria antidroga – 17 settembre 2020

La Squadra Mobile ha tratto in arresto in flagranza di reato una persona per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso della perquisizione gli agenti hanno sequestrato 80 grammi di cocaina e 14.000 euro in contanti.

  • Niscemi Operazione di polizia giudiziaria – 13 ottobre 2020

Il Commissariato di P.S. ha tratto in arresto una persona in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Gela, su richiesta della Procura della Repubblica per il reato di danneggiamento mediante incendio di autovettura.

  • Caltanissetta Operazione di polizia giudiziaria antidroga – 16 ottobre 2020

La Squadra Mobile ha tratto in arresto in flagranza di reato due persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso della perquisizione gli agenti hanno sequestrato 83 grammi di cocaina e la somma in contanti di 94.590 euro.

  • Gela Operazione di polizia giudiziaria – 23 ottobre 2020

Il Commissariato di P.S. ha tratto in arresto una persona in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Gela, su richiesta della Procura della Repubblica per i reati di furto aggravato e rapine.

  • Caltanissetta Operazione di polizia giudiziaria antidroga – 1 novembre 2020

La Squadra Mobile ha tratto in arresto in flagranza di reato due persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso della perquisizione gli agenti hanno sequestrato 30 grammi di cocaina.

  • Gela Operazione di polizia giudiziaria – 5 novembre 2020

Il Commissariato di P.S. ha tratto in arresto due persone in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Gela, su richiesta della Procura della Repubblica per il reato di furto aggravato.

  • Gela Operazione di polizia giudiziaria – 9 novembre 2020

Il Commissariato di P.S. ha tratto in arresto una persona in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Gela, su richiesta della Procura della Repubblica per il reato di danneggiamento mediante incendio di autovettura.

  • Caltanissetta – Operazione di polizia giudiziaria “Attila” 2 dicembre 2020

La Squadra Mobile e la Compagnia Carabinieri di Caltanissetta hanno tratto in arresto 10 persone in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Caltanissetta, su richiesta della Procura della Repubblica per i reati di associazione per delinquere finalizzata al reclutamento e allo sfruttamento della manodopera allo scopo di destinarla al lavoro presso terzi (caporalato), alle estorsioni, al sequestro di persona, alle rapine, alle lesioni aggravate, alle minacce. L’operazione è stata condotta nei confronti di un pericoloso gruppo di soggetti di nazionalità pakistana, da tempo residenti nel Capoluogo.

  • Niscemi Operazione di polizia giudiziaria antidroga – 14 gennaio 2021

Il Commissariato di P.S. ha tratto in arresto in flagranza di reato due minorenni per coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti. I due minori sono stati sorpresi dagli agenti presso un abitazione dove avevano intrapreso una coltivazione indoor di marijuana. Nell’occorso gli agenti hanno sequestrato diverse piante, dello stupefacente e tutto l’impianto di coltivazione.

  • Gela Operazione di polizia giudiziaria antidroga – 26 gennaio 2021

Il Commissariato di P.S. ha tratto in arresto in flagranza di reato una persona per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nell’occorso gli agenti hanno sequestrato 32 grammi di cocaina.

  • Gela Operazione di polizia giudiziaria antidroga – 11 febbraio 2021

La Squadra Mobile e il Commissariato di P.S. hanno tratto in arresto in flagranza di reato una persona per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nell’occorso gli agenti hanno sequestrato 32 grammi di hashish, 30 di cocaina e la somma in contanti di 9.725 euro.

  • Gela Operazione di polizia giudiziaria antidroga – 23 febbraio 2021

La Squadra Mobile e il Commissariato di P.S. hanno tratto in arresto in flagranza di reato una persona per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nell’occorso gli agenti hanno sequestrato 200 grammi di hashish.

  • Gela Operazione di polizia giudiziaria – 18 marzo 2021

La Squadra Mobile e il Commissariato di P.S. hanno tratto in arresto una persona in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Gela, su richiesta della Procura della Repubblica per il reato di tentato omicidio.

Attività delle specialità della Polizia di Stato

L’attività della Polizia Stradale, dall’1 aprile 2020 al 31 marzo 2021, nell’intero territorio della provincia, ha consentito il rilevamento di 98 incidenti stradali con lesioni (+11% rispetto al periodo precedente) e 72 con danni a cose (+53%), l’esecuzione di 169 servizi con autovelox e tele laser (+160%), la decurtazione di 5.863 punti patente, di prestare 195 soccorsi stradali e l’elevazione di 3.921 contravvenzioni al codice della strada. Tra le violazioni accertate dalla specialità della Polizia di Stato si registrano 167 per mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, 120 per mancato utilizzo del casco, 705 per superamento dei limiti di velocità, 23 per guida in stato di ebbrezza, 14 per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Inoltre sono state ritirate 50 patenti di guida e 115 carte di circolazione.

La Sezione Polizia Postale ha denunciato 24 persone, di cui 8 per truffa a mezzo internet, 1 per molestia o disturbo telefonico e minacce, 7 per diffamazione e minacce online, 2 per frode informatica e 1 per furto d’identità.

Il Posto Polfer della Polizia di Stato presso la locale Stazione Ferroviaria ha identificato 458 persone in stazione e in treno, effettuato la scorta a 153 treni viaggiatori, eseguito 122 servizi di vigilanza presso lo scalo ferroviario, 252 pattuglie di vigilanza in ambito ferroviario, 271 controlli finalizzati alla prevenzione di attentati dinamitardi lungo la linea ferroviaria e controllato 278 bagagli a mano.

 

In assenza di manifestazioni, il tradizionale discorso del Questore inviato alla comunità della provincia di Caltanissetta.

La Polizia di Stato oggi celebra il 169° anniversario dalla sua fondazione. Nell’attuale situazione di emergenza che sta vivendo il Paese, anche quest’anno le cerimonie si ispireranno a criteri di massima garanzia della tutela dei cittadini e del personale. Da sempre in prima linea a salvaguardia dell’ordine e della sicurezza pubblica, la Polizia di Stato sta esprimendo con tutte le proprie articolazioni e con le altre Forze di polizia, anche nella nostra provincia, il massimo sforzo per assicurare il rispetto delle prescrizioni nazionali e regionali previste per il contenimento dell’epidemia del Covid-19. Per questi motivi anche a Caltanissetta le cerimonie celebrative della festa del Corpo non si svolgeranno in forma solenne. Non poteva mancare però il ricordo dei Caduti della Polizia di Stato e, alle ore 10.30, alla sola presenza del Prefetto Chiara Armenia, sono stati commemorati con la deposizione di una corona da parte del Questore Emanuele Ricifari presso il monumento a loro dedicato in Questura.

Di seguito, il tradizionale discorso del Questore inviato alla comunità della provincia di Caltanissetta:

“Cari cittadini nisseni, cari colleghi, purtroppo anche quest’anno l’Anniversario della fondazione della Polizia non può adeguatamente essere celebrato. Le giuste limitazioni dovute alla pandemia impongono per primi a noi rappresentanti delle Istituzioni di seguire una linea di prudenza e rigore.

Avremmo potuto optare per una celebrazione in presenza di poche limitate Autorità istituzionali ma non sarebbe stato di esempio e avrebbe avuto l’effetto di escludere dalla celebrazione proprio coloro che più vogliamo coinvolgere, i cittadini.

Mai come in questo momento c’è bisogno di sobrietà e rigore che siano di sprone ai cittadini di ogni categoria e in specie di quelle più esposte come sono,  non solo sanitari e le forze dell’ordine ma anche cassiere e commessi dei supermercati, trasportatori, addetti alle spedizioni, che mai si sono fermati e che per la natura del proprio lavoro non possono ricorrere a forme di lavoro agile.

Aggiungo che il pensiero solidale non può che andare a coloro che, al di là del livello di esposizione, sono più penalizzati dall’andamento imprevedibile delle varie fasi epidemiche e faccio riferimento agli operatori della ristorazione, del turismo e di quel segmento delle attività commerciali costretti a chiusure e limitazioni economicamente penalizzanti.

Non posso, pertanto, come sarebbe giusto, in questa sede fare riflessioni e pianificazioni sul governo della sicurezza; le faremo alla prima favorevole occasione quando ci saranno le condizioni per poterci incontrare.

Mi sento, tuttavia, di esortare le donne e gli uomini della Polizia di Stato di Caltanissetta a continuare nell’impegno, davvero encomiabile, posto finora specie nel settore dei servizi di controllo e sicurezza connessi al quadro pandemico.

Noi Polizia di Stato ed io il Questore come Autorità di Pubblica Sicurezza a nome dei cari colleghi dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e delle Polizie Municipali, chiediamo l’aiuto di tutti.

Restiamo uniti e compatti nell’intento di superare insieme questo eccezionale momento storico perché credo davvero che siamo all’ultima rampa e solo così faremo bene e faremo prima.

Mentre in oltre 300 ogni giorno ci dedichiamo ai controlli sulla pandemia, c’è la necessità che ciascuno di Voi cittadini ricordi e rispetti se stesso e gli altri facendo appello  prima di tutto alla propria responsabilità individuale.

Questo è ciò che Vi chiediamo, aiutateci ad aiutarVi.

Esserci sempre è il nostro motto.

Viva la Polizia di Stato!

Emanuele Ricifari, Questore di Caltanissetta”.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: