Bando periferie. Pubblicata la gara per la riqualificazione di strade e piazze a Santa Barbara. Il sindaco Gambino: “Adesso si fa sul serio”

CALTANISSETTA – Ammontano a 1 milione e 200mila euro le gare d’appalto avviate negli ultimi giorni dal Comune di Caltanissetta con le risorse del “Bando periferie” della presidenza del Consiglio dei ministri che ha destinato alla città 9 milioni di euro per la riqualificazione e la rigenerazione urbana del quartiere Santa Barbara. La direzione lavori pubblici del Comune di Caltanissetta ha emanato il bando per la riqualificazione di strade, marciapiedi e piazze per un importo di 998mila euro di cui circa 794mila sottoposti a ribasso d’asta. Il termine per la presentazione delle istanze è fissato al 30 agosto. Si tratta di uno dei 17 progetti che prevedono interventi di riqualificazione urbana, servizi e spazi sociali, verde pubblico, azioni per l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati, valorizzazione della storia mineraria. Nei giorni scorsi sono state indette le gare d’appalto per la ri-naturalizzazione e messa in sicurezza delle Maccalube e per il restauro conservativo delle cappelle votive lungo il “Cammino dei carusi” del valore di 100mila euro ciascuna. L’ammontare complessivo delle gare in corso è quindi di 1 milione e 200mila euro.

Il sindaco, Roberto Gambino, esprime grande soddisfazione per l’avvio delle procedure d’appalto che danno inizio ad un percorso che da funzionario del Comune ha seguito da vicino essendo tra i progettisti delle opere e che lo vede adesso protagonista come sindaco della città. “Si inizia finalmente un percorso di rigenerazione urbana importantissimo per il rilancio del Villaggio Santa Barbara – afferma il sindaco -. Passata la fase delle sterili polemiche che in passato hanno fatto credere al ritiro del finanziamento, dopo il passaggio a Palazzo Chigi e la verifica della registrazione alla Corte di conti della convenzione, adesso si fa sul serio e siamo pronti a riqualificare un quartiere che in passato è stato considerato ‘periferia’ e che grazie agli interventi programmati sarà al centro di percorsi naturalistici, archeologici e ambientali”.

In base all’accordo tra Governo, Regioni e autonomie locali, i Comuni anticipano le somme per l’avvio dei lavori fino al pagamento del primo SAL che viene rimborsato dalla presidenza del Consiglio attraverso il Fondo di sviluppo e coesione dove sono allocate le risorse. Lo stesso meccanismo viene impiegato fino al completamento delle opere. La gara per la riqualificazione del sistema viario è stata indetta dal dirigente dei lavori pubblici del Comune, Giuseppe Tomasella. Gli interventi previsti riguardano la riqualificazione degli spazi urbani, il rifacimento dei marciapiedi, la sistemazione del verde pubblico, nuovi elementi di arredo urbano e la collocazione di sculture sul tema delle miniere. E’ prevista inoltre la realizzazione di una nuova segnaletica stradale e turistica.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: