Albaverde Volley secondo posto in classifica sempre più blindato

SERIE C: ALBAVERDE – MAURO SPORT PA 3 – 0 (25/18; 25/12; 25/17)

Chi si aspettava un Albaverde acciaccata e con le pile scariche dopo le note vicende di Marsala è andato deluso e hanno avuto torto anche gli spettatori che hanno disertato il PalaCannizzaro.

L’Albaverde vista contro il Mauro Sport è stata una squadra in palla con il piede sempre pigiato sull’acceleratore e che ha messo in mostra una bella pallavolo a tratti anche spettacolare.

La gara era stata preparata nel migliore dei modi in settimana sia dal punto di vista tecnico che come approccio psicologico e la squadra ha risposto tutta unita “presente” dimostrando che c’è l’unanime volontà di spingere al massimo fino all’ultima giornata del campionato di serie C.

Oltre alle solite Marino e Vizzini, che giocano facendo finta di ignorare gli acciacchi che le assillano, un grande esempio è arrivato da Alessandra Erba: praticamente out nell’allenamento di venerdì e in forse fino all’ultimo per una dolorosissima colica, il capitano di mille battaglie è voluta scendere in campo giocando una gara senza errori, praticamente la migliore prestazione personale di tutta la stagione.

Attorno a lei tutto il gruppo ha girato quasi al massimo con una prova corale di grande efficacia che il Mauro Sport ha cercato di arginare fino al 16 pari del primo set, poi è stato quasi un monologo di Tania Marino e compagne che hanno preso in mano le redini della gara senza mai mollare la presa su un avversario che si è dovuto arrendere allo strapotere della squadra di Nanni Di Mario.

Oltre a capitan Erba anche la “solita” Marino e una sempre più sorprendente Diana Ferraloro sono andate in doppia cifra ben assecondate dalla regia di Francesca Romeo e dal consueto gran lavoro in seconda linea di Lorena Tilaro, con Carlotta Montagnino e Giorgia Vizzini che hanno fatto la propria parte anche se non al meglio della condizione fisica.

Brevi apparizioni per Angela Mosca, Asia Montagnino e Gabriella Milazzo.

Mentre il distacco dalla terza posizione è sempre più marcato e il ricorso circa l’incredibile vicenda di Marsala, che sta creando non poco imbarazzo a chi dovrà decidere su una gestione della gara kafkiana, non ha trovato ancora risposta, la formazione nissena continua a percorrere la propria strada con entusiasmo e professionalità.

“Per quello che sta facendo – è stato il commento amaro a fine gara del dirigente nisseno Salvatore Miraglia – questa squadra ritengo meriterebbe maggiore attenzione e una maggiore partecipazione del pubblico. Erano anni che la pallavolo nissena non aveva la possibilità di ammirare una formazione di questa levatura e credo che un maggiore coinvolgimento degli sportivi e degli addetti ai lavori darebbe a questa dirigenza ulteriori stimoli per mettere in campo in futuro formazioni ancora più competitive.”

Di seguito la formazione dell’Albaverde con i punti totalizzati dalle singole giocatrici:

ALBAVERDE: Mosca, Erba (K) 10, Montagnino C. 5, Montagnino A., Milazzo, Ferraloro 11, Romeo 4, Vizzini 4, Marino 17, Tilaro (L1), NE Cutaia, Nicosia (L2). All. Di Mario.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: