“Acquaesia” 2020, il vincitore e’ Stefano Rovello (I.C. King CL)

Il linguaggio universale della poesia e la freschezza dello sguardo con il quale i più piccoli riescono a osservare ciò che ci circonda – anche in momenti così difficili come quelli che stiamo ancora vivendo a causa dell’emergenza coronavirus –  sono stati i due aspetti principali venuti alla luce nell’ormai tradizionale appuntamento con  “ACQUAESIA”, il concorso di poesia rivolto agli scolari delle quinte classi della scuola primaria.

Per la commissione esaminatrice, che in ossequio alle disposizioni normative ha lavorato in remoto, non è stato un lavoro semplice individuare il vincitore assoluto considerata la generale elevata qualità dei lavori pervenuti. Gli scolari nei loro componimenti hanno colto aspetti differenti del bene-acqua: c’è chi lo ha “guardato” nel suo tratto più… estivo ispirandosi al mare, e chi ha invece fermato lo sguardo sugli aspetti legati a un utilizzo corretto di questa risorsa importantissima. E’ stata questa, ad esempio, la scelta fatta dal vincitore assoluto Stefano Rovello della V B dell’Istituto Comprensivo King di Caltanissetta, che si è dunque aggiudicato l’edizione 2020 del concorso e con questo anche il premio in palio, una fotocamera digitale subacquea. Selezionati pure i dieci finalisti (a ognuno dei quali andrà un gioco educativo focalizzato su tematiche ambientali). Si tratta di: Giulia Arnone (Capuana, Gela); Kevin Matteo Bertani (I.C. Vittorio Veneto, Caltanissetta); Francesco Di Giovanni (I.C. Giudici, Sutera); Adam El Khaurdifi (I.C. Vittorio Veneto, Caltanissetta); Danilo Karol Ferro (I.C. S. Santa Caterina Villarmosa); Asia Gambino (Capuana, Gela); Michela Polizzi (I.C. Vittorio Veneto, Caltanissetta); Sofia Provinzano (Don Bosco, Butera); Carolina Sciandrù (Don Bosco, Butera); Alberto Vassallo (Capuana, Gela).

Il concorso – che rientra nel piano di iniziative programmate nell’ambito dell’area “CaltaquaCampus” creata per dare organicità ai diversi interventi che coinvolgono il mondo della scuola, della formazione e dell’università –  ha visto misurarsi gli scolari delle ultime classi della scuola elementare del territorio della provincia di Caltanissetta nella produzione di una poesia, con tema “l’acqua”, composta da almeno 40 parole e fino a un massimo di 75.

Il concorso, come di consueto, ha visto tra i protagonisti al fianco della Società di gestione del servizio idrico integrato l’Ufficio Scolastico Provinciale di Caltanissetta adesso guidato dal dottor Cavadi. Quest’ultimo ha raccolto il testimone dalla dottoressa Cuttaia: l’ormai ex funzionario vicario dell’Usp è stata componente della commissione giudicatrice assieme alla professoressa Ilaria Castiglione, docente di italiano al Liceo Scientifico “Alessandro Volta” di Caltanissetta, ed alla responsabile della comunicazione di Caltaqua Lea Romano.

Quella di quest’anno, come si diceva sopra, è stata un’edizione che ha inevitabilmente dovuto fare i conti con le restrizioni necessarie per contrastare la pandemia: tra gli effetti di questa situazione anche, ovviamente, l’impossibilità sino a questo momento di fissare la data della cerimonia di premiazione dei vincitori e di consegna dei premi.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: