SS 640: Studenti dell’Istituto “S. Mottura” realizzano un monitoraggio

CALTANISSETTA – Si è celebrato nella giornata di ieri, presso l’I.I.S.S. “S. Mottura” di Caltanissetta, un evento a conclusione  della settimana dell’Amministrazione aperta, che ha visto coinvolti i ragazzi del Team FastLine della III^H del Liceo Scienze op. Scienze applicate dello stesso Istituto. L’evento svolto nell’ambito del progetto di monitoraggio civico “A Scuola di Open Coesione” , promosso dall’ Unione Europea ha visto  impegnati i ragazzi del team nel raccontare il monitoraggio, effettato dagli stessi,  sul raddoppio della SS 640. Il team  ha voluto anche  rimarcare il valore dell’Europa, della Democrazia e della trasparenza nelle pubbliche amministrazioni.  L’evento ha visto la giornalista Ivana Baiunco nelle vesti di moderatrice. Sono stati diversi gli ospiti e gli interventi che si sono susseguiti: quello del sindaco di Caltanissetta Giovanni Ruvolo, del D.S dell’istituto Mottura Laura Zurli, dei referenti del progetto Diego Stagno e Ivo Cigna, del Dirigente di Legambiente Alessandro Giugno, dell’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Caltanissetta Giuseppe Tumminelli e della Responsabile di Europe Direct Trapani Marta Ferrandelli, ma i principali protagonisti della giornata di ieri sono stati proprio gli Studenti che grazie agli interventi di Enzo Di Prima, Paola Bartoccelli, Stefano Mancuso e Daniele Territo hanno spiegato le ragioni del loro monitoraggio e raccontato l’esperienza svolta.

Il progetto a cui si sono interessati vede gli alunni dell’Istituto “S. Mottura” intenti nel reperire dati tramite interviste e sopralluoghi, elaborarli e raccontarli. Una splendida iniziativa che rende i giovani protagonisti del loro futuro, che da voce e alimenta la fiducia nell’Europa e nell’interesse della cosa pubblica che li circonda. Il Primo Cittadino del capoluogo nisseno si è detto “soddisfatto e rincuorato nel vedere giovani così interessati e partecipi agli avvenimenti della società”.

Lo stesso ha poi evidenziato l’importanza dell’opera e gli svantaggi a cui si va in contro per un eventuale ritardo, di consegna dei lavori, rispetto al termine  ultimo, dettato  dall’UE, del 2021.

Parole di lode sono fioccate anche dal Dirigente Scolastico dell’Istituto che si considera “fiera del lavoro svolto dai propri alunni, che oggi più che mai si sentono vicini ai problemi che affliggono la nostra terra”. Anche il Prof. Diego Stagno e il Prof. Ivo Cigna, referenti del progetto, hanno evidenziato l’importante lavoro di monitoraggio civico svolto dal Team degli studenti coinvolti.

Di grande calibro e rilievo  anche le interviste fatte dai ragazzi al Dirigente della Direzione Lavori Pubblici dell’U.T.C. Ing. Giuseppe Tommasella, all’Ing. Germanà della Empedocle 2, all’Ing. Capo del Genio Civile di Caltanissetta Duilio Alongi e alle interlocuzioni con il RUP e Funzionario dell’ANAS Ing. Silvio Canalella, che sono state di grande aiuto e hanno integrato le carenti notizie reperibili nella rete.

Diversi gli alunni che hanno esposto e raccontato il lavoro svolto e che si dicono “compiaciuti per la riuscita dell’ evento e felici di aver aderito a questo progetto che li vede attori del loro domani”.

Gli stessi  hanno voluto sottolineare il prestigio  del progetto “A Scuola di Open Coesione” che oltre a consentire il monitoraggio di un’ opera così importante per lo sviluppo della loro terra si fa veicolo di cultura e investe nel formare dei buoni cittadini dell’Italia e dell’ Europa di domani.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: