Snalv Confsal. Vertenza ex Rmi

CALTANISSETTA – Il Sindacato Snalv Confsal comunica l’esito della audizione presso   L’ Assemblea Regionale Siciliana V Commissione Cultura, Formazione e lavoro, che si è svolta oggi con la presenza dell’ Assessore  Regionale per la Famiglia, le politiche sociali ed il Lavoro in merito alle Problematiche dei soggetti fruitori del Reddito Minimo di Inserimento.

All’incontro erano presenti il Vice Sindaco del Comune di Caltanissetta Dott. Felice Dierna, il Sindaco del Comune di Barrafranca Dott. Fabio Accardi,  e  altri Amministratori della Provincia di Caltanissetta e Enna che utilizzano i lavoratori fruitori  del Reddito Minimo di Inserimento.

La scrivente O.S., nell’evidenziare il ruolo svolto da questa categoria di lavoratori all’interno delle rispettive amministrazioni Comunali è molto importante e in conseguenza del fatto che una interruzione della loro esperienza lavorativa anche se per poche settimane metterebbe in grosse difficoltà le Amministrazioni su tutti i servizi che vengono garantiti grazie alla presenza degli stessi, che ricordiamo che sono a totale carico economico della Regione Sicilia, di conseguenza  i Comuni sarebbero costretti ad esternalizzare i servizi con propri fondi che graverebbero sul loro Bilancio.

Inoltre si è evidenziato la necessità di predisporre tramite la commissione Finanze e lavoro un piano finanziario economico per la stabilizzazione, in quando ricordiamo Che il progetto impegna circa mille lavoratori nelle province di Caltanissetta ed Enna da circa 20 anni svolgendo delle mansioni essenziali presso i Comuni di appartenenza. Su questo punto il segretario provinciale Carmelo Oliveri ha ribadito come ormai la L.r. 5/2005 sia una trappola senza oramai nessun beneficio perché basata sui vincoli patrimoniali.

Il vice Sindaco Felice Dierna, nell’apprezzare il lavoro del Sindacato fin qui svolto, ha espresso grande apprezzamento nei confronti dei lavoratori i quali svolgono un’operosità essenziale per la collettività e,  riscontrando la disponibilità  da parte del Governo Regionale nella persona  Dell’assessore Alla famiglia e al lavoro Dott. Mariella Ippolito e di tutti i componenti della Commissione  nel trovare una soluzione definitiva che vada nella direzione della stabilizzazione della categoria.

Related posts

Loading...
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.