Sicilia. Catanzaro: no accreditamento per asili e case di cura prive di videosorveglianza

PALERMO – “Abbiamo il dovere di   attivare  ogni strumento utile a garantire i diritti fondamentali delle categorie sociali più deboli. La tutela della dignità personale di minori, anziani e disabili non deve essere messa in discussione, ma piuttosto garantita anche attraverso l’introduzione di strumenti che vigilino sulla corretta gestione dei soggetti più fragili”. Michele Catanzaro parlamentare regionale del Pd commenta il disegno di legge di cui è primo firmatario che propone l’installazione obbligatoria di telecamere e sistemi di video sorveglianza all’interno di asili nido, case di cura  e strutture per disabili ed anziani.
 “L’obbligatorietà dell’installazione di sistemi di videosorveglianza all’interno di asili e case di cura, pena il mancato accreditamento delle strutture presso il sistema regionale – spiega il parlamentare regionale –   garantirebbe un’efficace prevenzione in materia di maltrattamenti  e abusi su  chi è impossibilitato a difendersi, senza in alcun modo violare il diritto alla privacy di insegnati o operatori sanitari. Si tratta di una misura forte ma necessaria – aggiunge Catanzaro – il numero di episodi di violenza che si consumano all’interno delle strutture, che al contrario dovrebbero essere luoghi protetti e sicuri,  è purtroppo allarmante. Abbiamo il dovere di intervenire immediatamente e senza mezze misure, – conclude – per tutelare e proteggere i nostri bambini, i disabili e gli anziani”.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: