Settimana Santa patrimonio Unesco. Al Mibact il protocollo per la candidatura

E’ stato siglato stamane a Roma il protocollo d’intesa per la valorizzazione del patrimonio storico-culturale legato ai riti della Settimana Santa di 27 città italiane aderenti ad “Europassione per l’Italia”.
Caltanissetta, con i suoi riti pasquali, è la città capofila del progetto che contribuirà a irrobustire la candidatura dei riti della Settimana Santa a patrimonio immateriale dell’Unesco.
Presenti a Roma, nella sede del Ministero dei beni culturali, Museo nazionale Arti e Tradizioni popolari di piazza Marconi a Roma, il sindaco Giovanni Ruvolo, la presidente dell’associazione Teatro della Parola, Concetta Cataldo, il vicepresidente Piero Carà e il gran cerimoniere della Real Maestranza, Gianni Taibi. Tutti i sindaci dei 27 comuni hanno siglato il protocollo rispondendo all’appello con la propria presenza oggi a Roma.
«I riti della Settimana Santa – afferma il sindaco Giovanni Ruvolo – accomunano diverse storiche realtà come Caltanissetta, Gubbio, Sassari, Alghero, solo per citarne alcune. E’ con soddisfazione che ho firmato il protocollo che vede Caltanissetta capofila di una rete che, dal nord al sud, punta alla valorizzazione culturale delle proprie molteplici e diverse tradizioni. Facciamo rete per rappresentare a livello nazionale e all’Estero un sistema di promozione comune».
Soddisfazione e piena condivisione d’intenti è stata manifestata da Concetta Cataldo, presidente dell’Atepa. «Si finalizza un percorso partito nel 2014 – afferma -. Europassione ha apprezzato il lavoro svolto dalle associazioni nissene. Adesso bisogna completare il dossier per la candidatura Unesco che sarà redatto dalla progettista, Patrizia Nardi, e comprenderà non soltanto la parte catalografica ed etnografica ma anche altri documenti come il protocollo stipulato oggi, gli atti dei convegni svolti finora, così come la XIII Assemblea Nazionale di Europassione per l’Italia ed il Convegno dal titolo “Grande bellezza”, tenutisi a settembre 2017 a Caltanissetta».
Hanno firmato l’intesa l’associazione “Europassione per l’Italia” ed i sindaci di: Caltanissetta (CL), Alghero (SS), Apecchio (PU), Bagno a Ripoli (FI), Barile (PZ), Cantiano (PU), Castelsardo (SS), Cianciana (AG), Erto (PN), Fagagna (UD), Gubbio (PG), Lizzano (TA), Loreto (AN), Maenza (LT), Nettuno (RM), Oppido Lucano (PZ), Oria (BR), Pove del Grappa (VI), Quarona (VC), Romagnano Sesia (NO), Sassari (SS), Sezza (LT), Sordevolo (BI), Sibari (CS), Tiriolo (CZ), Torre S.Susanna (BR), Trabia (PA).

Related posts

Leave a Comment

Loading...
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.